convertibili Windows 10 S

Surface Laptop rappresenta indubbiamente la chiave di volta della nuova strategia di Microsoft inverata ieri con l’ufficializzazione del sistema operativo Windows 10 S (là dove <<S>> sta per Studenti, ndr). Ad alimentare il progetto di casa Redmond saranno però tutte quelle aziende patners che, a far data dai prossimi mesi, immetteranno sul mercato i primi notebook e convertibili Windows 10 S, pronti a stuzzicare ed ingolosire gli utenti anche per via di un rapporto qualità-prezzo favorevole.

Stando a quanto riportato presso il sito statunitense di Microsoft, sarebbero già in cantiere ben quindici dispositivi variamente articolati e dotati di peculiarità distintive e rispettive. All’appello del produttore di Redmond hanno già risposto presente aziende di spicco come Acer, ASUS, Dell, Fujitsu, HP, Samsung e Toshiba, mettendo sul piatto un interessante tesoretto di partenza, in attesa di esser ulteriormente rimpinguato col contributo di ulteriori brand. Le proposte – visualizzabili a QUESTO INDIRIZZO – si articolano in un totale di otto notebook tradizionali e sette convertibili Windows 10 S: alcune rappresentano un mero aggiornamento di attuali prodotti presenti sul mercato, mentre altri si stagliano come prodotti del tutto nuovi e diversi.

Il leitmotiv è però comune, al di là delle scelte squisitamente estetiche: rapporto qualità-prezzo. Si parte, in effetti, da listini aggressivi (189 dollari, fino ad un tetto limite di 299 dollari) per metter le mani su caratteristiche tutto sommato equiparabili tra loro, come il display da 11,6 pollici, i quattro gigabyte di memoria RAM e i 64 gigabyte di spazio di archiviazione interno. A giocare sulle differenziazioni sono più che altro la forma di notebook e di convertibile 2-in-1 (magari impreziosito dal supporto di una penna). Vi è poi qualche prodotto ancor più rifinito nella sua scheda tecnica, come il Fujitsu Lifebook P727.

Un punto di partenza, insomma, in attesa di ulteriori notebook e convertibili Windows 10 S pronti a far il loro debutto sul mercato ed a diffondere le peculiarità distintive del nuovo sistema operativo di Microsoft.

VIAWindowsCentral
CONDIVIDI
Articolo precedenteInstant Game di Facebook Messenger disponibili in Italia con diverse novità
Prossimo articoloTim Cook confessa: le vendite di iPhone 7 stanno rallentando, è tutta colpa di iPhone 8