Arriva l’app “salva vita” inventata da un bambino di 12 anni americano e funzionante su qualsiasi dispositivo Android, che consentirà di inviare un messaggio di allarme in caso di difficoltà.

L’applicazione realizzata dallo studente dell scuole medie Dylan Puccetti, di soli 12 anni, si chiama SaveMePro ed è estremamente semplice e al tempo stesso funzionale: con il dispositivo bloccato, sarà sufficiente premere per sei volte il tasto di accensione per attivare il sistema “salva vita”, che invierà un messaggio di testo preimpostato con una richiesta di aiuto, ad uno o più destinatari.

SaveMePro è disponibile sia in versione gratuita, che in versione a pagamento, che per poco meno di un euro, permette di essere localizzati tramite Gps una volta avviato il salva vita.

Il giovanissimo Dylan Puccetti ha dichiarato di aver avuto l’idea di realizzare”SaveMePro”, sentendo parlare di quanto accaduto all’adolescente Jessica Caino di Galveston Country, scomparsa nel 1997 e mai più ritrovata, aggiungendo:

Con la mia applicazione spero di poter salvare la vita a qualcuno. Jessica Caino avrebbe avuto bisogno del mio SaveMePro.

Dylan Puccetti frequenta la scuola media Austin Middle School ed è considerata una mente brillante sopratutto per quanto riguarda le materie scientifiche, «La sua mente è sempre in movimento – ha dichiarato il padre del ragazzo, Michael Puccetti – pensa sempre a grandi progetti da realizzare» e sicuramente in futuro, sentiremo di nuovo il nome Puccetti, legato a qualche nuova invenzione di sicuro successo! Bravo ragazzo.

Vi lasciamo con il link per il download gratuito di SaveMePro dal Play Store di Google, in attesa dei vostri commenti e giudizi a riguardo.

Badge-Google-Play