Apple Watch ha rubato le sue tecnologie?

Apple Watch ha rubato le sue tecnologie?

Ancora una volta Apple viene accusata di aver rubato alcune particolari tecnologie che poi sarebbero state installate all’interno del proprio Apple Watch, ma andiamo a vedere meglio di cosa si tratta in questo articolo. 

Apple Watch nel mirino della Omni MedSci

Innanzitutto diciamo che l’autore della citazione in giudizio è il Dr. Mohammed N. Islam, CEO della Omni MedSci. Tale azienda è specializzata nel campo medico  e afferma di aver creato alcuni delle tecnologie che oggi troviamo incluse nel sensore di battito cardiaco di Apple Watch. L’azienda di Cupertino avrebbe quindi rubato è sfruttato queste idee al fine di migliorare le prestazioni finali dello smart Watch più famoso al mondo. 

In particolare stiamo parlando di quattro diversi brevetti, di cui due approvati nel 2017 e gli altri due nel 2018. 

All’interno di questi brevetti viene quindi descritto un accessorio indossabile che tramite quattro luci a LED poste nella parte a contatto con la pelle va a tracciare il battito cardiaco, il glucosio e l’andamento del sangue. 

Tutta la vicenda inizia nel 2014, anno in cui ancora Apple Watch non esisteva. Islam però venne a conoscenza della possibilità di creazione di un dispositivo del genere e decise di interagire con gli ingegneri Apple. Dopo l’incontro, lo stesso CEO modificò leggermente i brevetti mettendo ancora più in risalto la parte dedicata alle quattro luci LED ad infrarossi. Qualche mese dopo, nel 2015, L’orologio intelligente di Apple prese vita. Nel 2016, Islam decise di rincontrare gli ingegneri e di mostrare tutti i suoi brevetti. 

Le prove sono quindi state dichiarate e la voglia della Omni MedSci di far conoscere la verità è tanta. Ovviamente si terrà un processo, in cui si deciderà se Apple ha realmente rubato tali brevetti come Islam afferma o si sarà trattato solo di un enorme equivoco. 

Noi vi aggiorneremo il prima possibile sulla situazione. 

FONTE: Mac Rumors

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: