La notizia è stata diramata dal CNBC: il CEO di Apple Tim Cook, sta sperimentando da alcune settimane un device in grado di monitorare il glucosio nel sangue, con Apple Watch, e a tal proposito, per vedere gli effetti dell’alimentazione e dell’esercizio fisico, ha indossato il dispositivo da testare.

Della possibilità di creare un dispositivo in grado di monitorare di continuo il glucosio, si è parlato lo scorso febbraio, durante un incontro con alcuni studenti dell’Università di Glasgow. In quella occasione il  CEO di Apple affermò che controllare i livelli di zuccheri “costantemente con il device” che indossava, gli aveva dato modo di modificare la sua alimentazione in maniera più corretta.

Per quanto esistano già dei dispositivi che consentono di mantenere i livelli del glucosio costante, questi necessitano comunque di un sensore sottocutaneo, la ricerca di Tim Cook mira ad  eliminare la loro invasività, per questo motivo sono all’opera test di fattibilità in alcune cliniche.

La possibilita che questo possa avvenire tramite  Apple Watch o iPhone non è lontana, ma la necessaria integrazione di un sensore di monitoraggio del glucosio in Apple Watch richiede la necessaria approvazione della “Food and Drug Administration”.  In passato si era bypassato il necessario controllo “non desiderato” del device pensando a cinturini smart, da mandare al controllo della FDA al posto dell’Apple Watch, per questo non è chiaro se si parli ora di un dispositivo di quelli già in commercio o di un prototipo interno.