Apple Watch

Ci siamo, da oggi Apple Watch è disponibile anche in Italia, ma purtroppo i pezzi di vendita per il nostro paese sono tra i più alti in assoluto.

Oggi è finalmente il giorno di Apple Watch. Già dalle prime ore del mattino stiamo ricevendo segnalazioni di lunghe file in diversi Apple Store d’Italia ed in particolare a Roma e Milano, con molte persone in coda per poter ritirare il proprio primo smartwatch targato Apple, ma, purtroppo, attese dall’amara sorpresa di prezzi di listino più alti rispetto a quanto proposto dalla casa di Cupertino in altri paesi.

Nel nostro paese da oggi saranno infatti in vendita tre versione di Apple Watch: Sport, Edition e Watch, nelle varianti con cassa da 38mm e 42mm, per ogni tipo di polso. I prezzi riservati da Apple all’Italia, partono dalle 419€ necessarie per l’acquisto della versione Sport da 38mm, passando alle 469€ necessarie per la variante con cassa da 42mm. Il modello Watch partirà invece da un prezzo base di listino di 669€ per la versione da 38mm per arrivare ai 719 euro necessari per il modello con cassa di maggiori dimensioni.

Apple Watch

Prezzi decisamente più alti anche per la versione Edition con cassa in oro a 18 carati, per la quale si parte da 11.200€ per la variante da 38mm, per arrivare ai ben 13.200€ per la versione con cassa da 42mm. Bisogna precisare inoltre che questi sono i prezzi di partenza per i vari modelli e che i costi possono salire con estrema facilità, soprattutto personalizzando il proprio smartwatch con i diversi accessori offerti da Apple.

Anche se Apple non ha rilasciato comunicazioni ufficiali sulla decisione di adottare prezzi di listino più alti per il nostro paese, questa scelta probabilmente è dovuta alle tasse aggiuntive per le memorie fisiche, presenti nel nostro paese.

Ricordiamo inoltre a chi volesse provare a mettersi in fila quest’oggi per acquistare un Apple Watch, che probabilmente sarà molto difficile riuscire a trovare disponibilità del prodotto negli Apple Store, visto che le scorte di magazzino attualmente presenti, saranno utilizzate per chi ha già da tempo, prenotato il proprio smartwatch ed oggi, pur pagando forse più del previsto, potrà finalmente averlo al proprio polso.