apple watch 2

Apple Watch, primo dispositivo indossabile della casa di Cupertino è arrivato sul mercato da ormai un anno, un lasso di tempo giudicato ormai più che sufficiente per i vari produttori di dispositivi elettronici mondiali per abbandonare un modello e rilasciare il successivo, come confermato nello specifico dalle innumerevoli indiscrezioni che ormai ogni giorno vedono protagonista il prossimo Apple Watch 2, nome scelto con forse poca originalità per la nuova versione rivista nel design e nelle caratteristiche tecniche dello smartwatch Apple e che potrebbe essere presentato già a marzo.

Secondo quanto trapelato in rete, visti gli ottimi risultati in termini economici dall’attuale Apple Watch, in grado di vendere qualcosa come circa 3 milioni di pezzi nei soli ultimi tre mesi appena trascorsi, la casa di Cupertino potrebbe presentare il nuovo Apple Watch 2 già a marzo, in concomitanza con la presentazione dei nuovi iPad Air 3, i nuovi MacBook e soprattutto l’atteso iPhone 6C con display da 4 pollici.

Apple Watch 2, nuovo il design e le funzionalità

Come indicato da fonti interne all’azienda stessa, Apple Watch 2 dovrebbe integrare notevoli novità rispetto al predecessore, sia per quanto riguarda il design sia per le funzionalità integrate: la novità più importante per il design potrebbe essere la volontà dell’azienda di adottare un quadrante circolare, ormai la moda del settore smartwatch, cercando così di rendere Apple Watch 2 del tutto simile ad un orologio standard ed invogliare all’acquisto anche coloro che difficilmente abbandonerebbero un classico orologio per uno dispositivo hi-tech. Altra novità riguarderà l’arrivo di innumerevoli cinturini, realizzati con diversi materiali e trame, così da soddisfare i gusti di tutti.

A livello di funzionalità e caratteristiche tecniche invece, Apple Watch 2 potrebbe essere addirittura dotato di una fotocamera FaceTime che consentirebbe di utilizzare il proprio smartwatch per effettuare video chiamate senza l’ausilio di iPhone, il tutto sfruttando anche la connettività wireless data dalla possibile presenza di un modulo Wi-Fi integrato.

Ancora Apple Watch 2 potrebbe essere dotato di una memoria interna da ben 16 GB in sostituzione dell’unità da 8 GB in dotazione all’attuale modello ed appena sufficiente a contenere il sistema operativo WatchOS 1 e le applicazione connesse ad iPhone. Grazie all’aumento della memoria interna, il nuovo sistema operativo Watch OS 2 di Apple Watch 2, consentirebbe di installare app native del tutto indipendenti da iPhone.

Apple Watch 2 per monitorare la nostra salute

Nonostante il nuovo smartwatch targato Apple potrebbe avere uno spessore nettamente inferiore all’attuale modello in commercio, l’azienda sarebbe riuscita, attraverso un opera di ingegnerizzazione di assoluto livello, ad inserire al suo interno un alto numero di sensori, in grado addirittura di monitorare frequenza cardiaca, pressione sanguigna e ossigenazione nel sangue, consentendo così di conoscere in tempo reale diversi parametri della salute dell’utente.

Come anticipato, le notizie sopra riportate sono frutto di indiscrezioni non confermate ufficialmente da Apple per cui, non resta che attendere l’arrivo di nuove informazioni per conoscere nuovi dettagli di questo Apple Watch 2, con la speranza che fra circa 2 mesi, la stessa casa di Cupertino non decida di svelarlo ufficialmente a tutto il mondo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteWindows 10 Mobile arriverà il 19 gennaio secondo Swisscom
Prossimo articoloGuida: Come uscire dal programma Insider di Windows 10