Apple supera Samsung o almeno potrebbe averlo fatto, visti alcuni dati incerti, nella guerra per aggiudicarsi il titolo di maggior produttore di smartphone al mondo.

Secondo le ultime stime rilasciate ufficialmente Mercoledì scorso direttamente dalla casa di Cupertino, Apple afferma di aver venduto ben 74.5 milioni di iPhone nell’ultimo trimestre del 2014, che hanno in gran parte consentito all’azienda di registrare un profitto trimestrale di ben 18 miliardi di dollari, il più alto mai indicato da qualsiasi azienda e consentendo sopratutto di superare Samsung, aggiudicandosi il titolo di maggior produttore di smartphone al mondo.

Apple supera Samsung… forse

Se da una parte le cifre rilasciate da Apple parlano chiaro, quelle Samsung non fanno altrettanto: la società coreana infatti, non parla mai di unità vendute, ma di quelle “spedite” ai rivenditori, un dato importante ma che non indica con esattezza quante di queste unità poi effettivamente vengono vendute, inoltre la casa coreana, ha indicato di aver consegnato nel Q4 2014, 95 milioni di dispositivi, ma tra questi circa il 70% sono smartphone, per una quota variabile tra i 71 ed i 76 milioni di smartphone, dati che confermerebbero quindi il sorpasso da parte di Apple.

Samsung pressata da Apple e dai cinesi

Per Samsung è un periodo particolarmente delicato, perché nonostante sia ancora leader del settore Android e più in generale a pari livello con Apple, le scarse vendite del top di gamma 2014. Galaxy S5 e soprattutto la pressione in atto da parte di Apple e dei produttori cinesi, dovranno spingere obbligatoriamente la società ad una svolta per rilanciarsi in questo 2015. Apple da una parte, grazie al lancio di iPhone 6 ed iPhone 6 Plus ha portato verso di se, tutti quegli acquirenti  che negli ultimi anni, indecisi su quale top di gamma acquistare, hanno puntato su Samsung, in grado di offrire ampi display per i propri top di gamma, ora offerti però anche dal diretto concorrente. Dall’altra parte è indubbio che per quanto riguarda i dispositivi di fascia economica, gli smartphone in arrivo dalla Cina e dai mercati emergenti, in grado di offrire un rapporto qualità/prezzo imbattibile, hanno tolto una considerevole quantità di clienti, non solo a Samsung, ma a tutti i più grandi produttori al mondo.

Apple vince grazie alla Cina

Proprio la Cina e più in generale i mercati emergenti, sono stati essenziali, in questo 2014 appena conclusosi, per portare Apple in cima alle classifiche. Secondo Strategy Analytics infatti, le spedizioni globali di smartphone sono cresciute del 31% rispetto al 2013, con oltre 380.1 milioni di unità consegnate nel solo Q4 2014, portando il totale ad 1.3 miliardi di smartphone consegnati nel 2014, soprattutto grazie “alla forte crescita nei mercati emergenti quali Cina, India ed Africa”.

E proprio parlando di Cina, India Brasile ed Africa, Tim Cook, CEO di Apple, nelle conference call tenutasi lo scorso Martedì, riguardante i bilanci dell’azienda di Cupertino, ha confermato che le vendite di iPhone in questi paesi sono stati “assolutamente incredibili e più che raddoppiate rispetto all’anno precedente”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSmartphone, phablet o tablet? A San Valentino, l’amore è anche digital
Prossimo articoloOnePlus One abbandona la CyanogenMod per OxygenOS