wi-fi assist

Nuovi guai in casa Apple dopo le innumerevoli cause legali sui brevetti in cui è coinvolta  in questo periodo in tutto il mondo: dagli Stati Uniti potrebbe infatti presto arrivare un class action legata alla poco documentata funzionalità Wi-Fi Assist del sistema operativo iOS 9.

I rischi del Wi-Fi Assist

Il Wi-Fi Assist di iOS 9 è una funzionalità che consente al dispositivo Apple, nel caso la connettività fornita dalla rete Wi-Fi sia scarsa o presenti problemi, di passare in modo del tutto automatico all’utilizzo del traffico dati fornito dal proprio operatore telefonico. Il problema nasce dal fatto che Apple non avrebbe fornito una documentazione adeguata della nuova funzionalità, abilitata inoltre di default su ogni dispositivo della casa di Cupertino aggiornato ad iOS 9, così come non sarebbe sufficientemente segnalato dal sistema operativo il passaggio da una rete all’altra.

wi-fi assist

Se dal punto di vista prettamente tecnico la funzionalità Wi-Fi Assist potrebbe aiutare gli utenti ad essere sempre collegati alla rete attraverso la migliore connessione disponibile, il problema nasce per coloro che non dispongono di un piano tariffario flat per la connettività dati in mobilità con il proprio operatore telefonico oppure utilizzano un piano tariffario con soglie settimanali/mensili: passando dalla rete Wi-Fi a quella dati 3G/4G senza avvisare in modo chiaro ed inequivocabile, gli utenti potrebbero trovarsi di fronte ad un enorme potenziale danno in termini economici, visti l’elevato rapporto MB/€  previsto dagli operatori telefonici per chi utilizza la connettività dati senza un opportuno piano oppure supera la soglia settimanale/mensile a disposizione.

La class action

Proprio per i motivi sopraelencati, in questi giorni due utenti americani, hanno intentato una class action nei confronti di Apple, dichiarando che l’attivazione automatica del WiFi Assist nei dispositivi aggiornati ad iOS 9, potrebbe portare danni potenziali per gli utenti fin oltre i 5 milioni di dollari.

La soluzione

In attesa che Apple rilasci un nuovo aggiornamento, disabilitando di default la funzionalità Wi-Fi Assist e consentendo così agli utenti eventualmente di attivarla, consigliamo chi utilizza un piano tariffario con soglie settimanali/mensili o non dispone di una tariffa dati flat, di disattivare il Wi-Fi Assist dal proprio dispositivo Apple, portandosi in Impostazioni->Cellulare (scorrere fino alla parte inferiore del menu)->Assistenza Wi-Fi e disattivare il tutto.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteBlocks, in arrivo uno smartwatch modulare
Prossimo articoloFacebook imita Google, arrivano le schede in stile Google Now