Apple porterà le novità di iPhone X sui tradizionali iPhone 2018?

Apple porterà le novità di iPhone X sui tradizionali iPhone 2018?

Le principali novità di iPhone X anche sugli iPhone 2018 più tradizionali ed economici. Lontanissimi nel loro debutto commerciale, eppure già conosciuti sotto forma di appellativo tecnico: <<Lisbona>> e <<Hangzhou>>. Un nome, quest’ultimo, che non è stato scelto a caso, ma invera appieno le strategie future di Apple. Che a detta di alcune indiscrezioni dell’ultima ora è piuttosto preoccupata per la contrazione della quota mercato in Cina, lì dove per inciso continuano a dominare gli smartphone Huawei e, più in generale, i classici produttori orientali (Oppo e Xiaomi, su tutti).

[trovaprezzi prodotto=’iPhone 8′]

Il ragionamento non fa d’altronde una grinza. Come allettare i consumatori cinesi a discapito della folta concorrenza locale? Le caratteristiche del nuovo iPhone X sono indubbiamente un buon biglietto da visita, anche se resteranno purtroppo circoscritte (non soltanto in Cina, beninteso) per via del prezzo di listino monstre e per molti inaccessibile. E proprio su questo aspetto si inserisce la strategia di Apple, messa opportunamente a nudo da alcune indiscrezioni confermate peraltro dallo specialista giapponese Macotakara. Il produttore di Cupertino, in soldoni, realizzerà i nuovi iPhone 2018 partendo proprio da tutte le novità di iPhone X. Suggellate per l’occasione da un prezzo di listino molto più basso (ma comunque caro e tutto sommato conforme agli standard ormai consolidatisi negli anni, s’intende) rispetto a quello di quest’anno.

Quali saranno le caratteristiche di <<Lisbona>> e <<Hangzhou>>, che convenzionalmente potremmo ribattezzare sotto il nome di iPhone 8s e iPhone 8s Plus? Secondo le ultime indiscrezioni, ambedue i modelli vanteranno un display OLED, la fotocamera TrueDepth e il Face ID, pronto a rimpiazzare totalmente l’ormai classico Touch ID su tutti gli iPhone 2018.

Una mossa che permetterà ad Apple di sfidare di petto i produttori locali come Huawei e Oppo, per cercare di ritoccare verso l’alto i 4,3 punti percentuali della quota mercato in Cina raggranellata da Apple durante il secondo trimestre del 2017. La fetta della torta orientale del gigante di Cupertino è al momento circoscritta ad un 17,7%, una miseria se rapportata al 31% degli smartphone Huawei. E il prezzo di iPhone X sicuramente non ha aiutato ad incrementare la quota mercato di Apple a discapito della concorrenza locale.

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: