Apple, per il display di iPhone X pixel disposti a diamante

Apple, per il display di iPhone X pixel disposti a diamante

Ci sono parecchie novità introdotte da Apple per il nuovissimo flagship appena approdato sui mercati e tra queste spicca una particolarità tecnica che riguarda il grande display OLED edge to edge da 5,8’’ Super Retina prodotto da Samsung e montato su iPhone X.

Stiamo parlando dei pixel e della loro disposizione che in questo caso è a diamante, una soluzione studiata a Cupertino per ovviare ai classici inconvenienti presenti nei display OLED e che differenzia il nuovo iPhone X rispetto al resto della gamma dei melafonini che adottano display LCD con disposizione pixel a strisce.

La tecnologia comunemente adottata per i display AMOLED, detta “PenTile”, si basa su un sistema brevettato da Samsung per la disposizione dei subpixel rosso, verde e blu con un sistema ispirato alla retina degli occhi umani per migliorare la percezione media della qualità delle immagini.

A questa tecnologia Apple ha aggiunto un sistema di anti-aliasing per offrire un percepito medio di qualità superiore offrendo un’immagine uniforme e priva di distorsioni ai bordi.

iPhone X integra un display HDR ad alta luminosità con contrasto di 1.000.000:1 con una tecnologia integrata in grado di riconoscere lo spazio colore P3 o sRGB adattandosi automaticamente all’uno o all’altro. Nel display è integrata anche la tecnologia True Tone basata su un sensore di luminosità a sei canali in grado di affaticare meno gli occhi nel lungo periodo.
Apple ha anche precisato che il display di iPhone X viene calibrato singolarmente per ogni esemplare che esce dalla fabbrica per assicurare la migliore resa possibile.