Apple Pay vera rivoluzione per i sistemi di pagamento in mobilità grazie ad iPhone 6 ed Apple Watch

Apple Pay vera rivoluzione per i sistemi di pagamento in mobilità grazie ad iPhone 6 ed Apple Watch

Come avevamo anticipato alcune settimane fa in alcuni nostri articoli, durante il keynote Apple di ieri sera, non sono solo stati presentati i nuovi iPhone 6, iPhone 6 Plus ed Apple Watch ma è stato presentato anche il nuovo Apple Pay vera rivoluzione per i sistemi di pagamento in mobilità e che consentirà grazie alla connettività NFC di iPhone 6 ed Apple Watch pagamenti “facili, sicuri e con la massima riservatezza dei dati” per l’utente.

Apple Pay vera rivoluzione

Apple Pay è stata ideata per essere impostata con estrema semplicità sui nuovi iPhone 6 o Apple Watch, infatti gli utenti dovranno semplicemente associare una carta di credito al proprio account iTunes Store per poter iniziare ad utilizzare il nuovo servizio e per farlo sarà sufficiente scattare una foto della carta utilizzando la fotocamera del proprio iPhone; come anticipato alcune settimane fa, Apple si è accordata con i maggiori istituti finanziari al mondo e fin dal lancio di Apple Pay, saranno supportate già le carte di credito di American Express, MasterCard e Visa.

Apple Pay vera rivoluzione

Negli Stati Uniti, oltre 250 Apple Store supporteranno il nuovo sistema di pagamento Apple Pay, che potrà essere utilizzato anche nei negozi Disney Store, Walt Disney World Resort, Duane Reade, Macy’s, McDonald, Sephora, Staples, Subway, e nelle catene Walgreens e Whole Foods. Per quanto riguarda il nuovo Apple Watch, sarà possibile effettuare pagamenti, sempre negli Stati Uniti, in oltre 220.000 negozi, inoltre ovviamente, Apple Pay potrà essere utilizzato per effettuare acquisti di app direttamente nell’App Store di Apple.

Apple Pay vera rivoluzione

Queste le parole di Eddy Cue, Vice presidente Senior di Apple, durante la presentazione di Apple Pay:

“Sicurezza e riservatezza dei dati sono le chiavi di Apple Pay. Quando utilizzerete Apple Pay in un negozio, ristorante od altra attività commerciale, il commesso non vedrà più i vostri dati, niente cognome, numero di carta di credito, pin o firma, riducendo al massimo il rischio di una truffa. Apple inoltre non terrà traccia della cronologia degli acquisti effettuati, così che non sapremo cosa avete acquistato, quando lo avete fatto e quanto avete speso. E nel malaugurato caso il vostro iPhone venga smarrito o perso, attraverso il servizio Trova il mio iPhone, potrete bloccare i pagamenti dal dispositivo.”

Di fatto, quando verrà aggiunta una carta di credito ad Apple Pay, verrà generato il cosiddetto “Numero di Account per il Dispositivo” associato alla carta, che verrà poi criptato e memorizzato in un’area sicura della memoria interna di iPhone 6 o Apple Watch. Ogni pagamento verrà autorizzato con un numero di carta di credito virtuale (sempre differente), generato utilizzando il”Numero di Account per il Dispositivo” e con un codice di sicurezza, anch’esso generato dinamicamente da Apple Pay.

Per effettuare un pagamento, sarà quindi sufficiente avvicinare iPhone 6 al ricevitore NFC ed autenticarsi attraverso il riconoscimento della propria impronta digitale, utilizzando il Touch ID del dispositivo.

Apple Pay vera rivoluzione

Apple sta già realizzato delle specifiche API per Apple Pay, che consentiranno agli sviluppatori di integrare il servizio nei sistemi di pagamento già esistenti, così da espanderne l’usabilità per gli utenti.

Il servizio di pagamento Apple Pay entrerà ufficialmente in servizio negli Stati Uniti a partire da Ottobre, con iPhone 6 ed iPhone 6 Plus e l’aggiornamento del sistema operativo iOS 8, mentre successivamente verrà esteso in tutto il mondo.

Siete pronti alla rivoluzione per i sistemi di pagamento in mobilità grazie ad iPhone 6 ed Apple Watch?