Apple Pay, addio alle carte di credito

Apple Pay, addio alle carte di credito

Siamo tutti in attesa che questo nuovo sistema arrivi anche nel nostro Paese, un sistema di pagamento che senza dubbio sarà una vera rivoluzione per i sistemi di pagamento in mobilità e che consentirà, grazie alla connettività NFC, integrata nei nuovi dispositivi Apple (iPhone 6, iPhone 6 Plus e Apple Watch) un sistema di pagamento facile, sicuro e con la massima riservatezza dei dati per l’utente.

Apple Pay vera rivoluzione

Dopo l’avvento del sensore di impronte nell’iPhone 5S, è ormai chiaro che la casa di cupertino voglia diventare un riferimento per ciò che concerne i pagamenti in mobilità, e con quest’ultima introduzione, l’Apple Pay, vuole senza dubbio controllarne il mercato che è ancora in stato embrionale, ma che da sicuramente un ampio margine di crescita. Gli utenti si dimenticheranno di avere una carta di credito nel loro portafogli, e con estrema semplicità, una volta associata una carta di credito al proprio account iTunes Store, potranno iniziare ad utilizzare il nuovo servizio. Apple si è accordata con i maggiori istituti finanziari al mondo e fin dal lancio di Apple Pay, saranno supportate già le carte di credito di American Express, MasterCard e Visa.

Apple Pay vera rivoluzione

Al momento il servizio viene offerto solamente negli Stati Uniti dove oltre 250 Apple Store supporteranno il nuovo sistema di pagamento Apple Pay e potrà essere utilizzato anche nei negozi Disney Store, Walt Disney World Resort, Duane Reade, Macy’s, McDonald, Sephora, Staples, Subway, e nelle catene Walgreens e Whole Foods, per un totale di oltre 220.000 negozi.

Apple Pay vera rivoluzione

Altra notizia degna i nota è la possibilità per gli sviluppatori di accedere alle API specifiche che serviranno per espandere il servizio integrandolo nei sistemi di pagamento esistenti.

Dunque, la rivoluzione è iniziata, siete pronti a dimenticare nel vostro cassetto la carta di credito?