L’Apple Park, il nuovo campus del colosso di Cupertino doveva essere pronto per l’ingresso ai dipendenti a partire dal mese di aprile 2017, ma attualmente è ancora in via di costruzione, anche se dovrebbe essere inaugurato a breve.

L’intera struttura è costata complessivamente 5 miliardi di dollari: l’edificio principale ha una forma circolare e un’area complessiva di 260.000 m2, ed è interamente rivestito con le più grandi vetrate curve al mondo. Apple Park prevede il trasferimento di oltre 12.000 dipendenti, che richiederà oltre sei mesi.

Il reporter Steven Levy ha visitato personalmente la struttura in compagnia di Jonathan Ive e ne ha descritto l’aspetto: una galleria lunga 230 metri porta diretta all’interno del campus. L’edificio principale è di forma circolare, proprio come imaginato da Steve Jobs in persona assieme allo stesso Ive nel corso di una semplice passeggiata ad Hyde Park a Londra.

Jobs sognava delle grandi vetrate curve, ma per evitare di riscaldare troppo l’interno furono scelti dei pannelli di vetro alti 4 metri e pesanti 2 tonnellate ciascuno, intervallando ogni singolo piano da una struttura in metallo dal peso di 165 tonnellate a fare da visiera.  Nella struttura è presente una caffetteria, l’unica del campus, con 4.000 posti, per incentivar gli incontri tra le persone.

Un edificio “green” nel cuore della Santa Clara Valley, grazie al suo impianto fotovoltaico da 17 megawatt sul tetto, una delle più grandi installazioni di pannelli solari in loco al mondo. La struttura è formata dall’unione di tanti “pods”, ovvero dei gruppi di scrivanie – realizzate in legno riciclato – e raggruppate per far riunire i dipendenti per lavorare insieme. Ogni scrivania può essere regolata in altezza mediante un pulsante. Ogni pod ha il suo termostato, ma in teoria non dovrebbe essere necessaria l’aria condizionata perché il campus sarà anche l’edificio con ventilazione naturale più imponente al mondo, realizzato poprio al fine di non richiedere di condizionamento o riscaldamento per nove mesi l’anno.

L’intera struttura antisismica e certificata per resistere a terremoti in grado di spostarla in ogni direzione di 1,3 metri. Nelle vicinanze ci sono altre strutture, come il centro fitness da 30.500 metri quadrati, ricoperto da un tipo di pietra presa in Kansas, un materiale scoperto da Jobs in uno dei suoi hotel preferiti e di cui rimase particolarmente colpito. All’interno del centro fitness sono presenti due sale yoga, un centro medico e un centro dentale che offriranno cure gratuite ai dipendenti.

Inoltre, per onorare la memoria del fondatore di Apple, l’auditorium dell’Apple Park porterà il nome di Steve Jobs Theater: uno spazio situato in cima a una collina, una delle più alte del campus, che affaccia sull’edificio principale, con i suoi 1000 posti a sedere e un ingresso costituito da un cilindro di vetro di un diametro di 50 metri e un’altezza di 6, sormontato da un tetto in fibra di carbonio con finitura metallizzata.

La struttura è contornata di aree verdi che offriranno ai dipendenti oltre tre chilometri di sentieri nel parco per correre e camminare, oltre a un frutteto, un prato e un laghetto nel terreno situato al centro della struttura circolare.

Infine il parcheggio, con 6.000 posti coperti ed altri 3.000 interrati. In cima al tetto c’è una seconda centrale fotovoltaica in grado di ricaricare tutte le auto elettriche collegate alle apposite colonnine.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: