Apple: “mai sacrificato la qualità Face ID per la quantità”

Apple: “mai sacrificato la qualità Face ID per la quantità”

Nella giornata di ieri è uscito un report di Bloomberg in cui si affermava che – in un radicale allontanamento dagli standard abituali di Apple – i fornitori Face ID stiano abbandonando i requisiti di qualità dello scanner facciale per accelerarne il processo di produzione.

Secondo Bloomberg, solo il 20% dei lotti iniziali potrebbe superare gli standard severi del colosso di Cupertino. In poche parole la testata afferma che i fornitori hanno ricevuto il via libera per sacrificare la qualità in termini di quantità.

Naturalmente il colosso Apple è in completo disaccordo con le affermazioni di Bloomberg ed ha rilasciato il seguente comunicato ufficiale per smentire il tutto: “L’eccitazione dei clienti per iPhone X e Face ID è stata incredibile, e non vediamo l’ora che i nostri utenti possano metterci le mani da venerdì 3 novembre. Face ID è un sistema di autenticazione potente e sicuro, incredibilmente facile e intuitivo da usare. La qualità e la precisione di Face ID non sono cambiate. Continua ad avere una probabilità su un milione per lo sblocco casuale dell’iPhone con Face ID. L’affermazione di Bloomberg secondo cui Apple ha ridotto le specifiche di precisione per Face ID è completamente falsa e ci aspettiamo che Face ID sia il nuovo modello di riferimento per l’ autenticazione facciale”.

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: