apple-a10

Nonostante la loro concorrenza Samsung ed Apple hanno una collaborazione per la produzione dei processori per iPhone che va avanti da anni, collaborazione che però sembra voltare al termine almeno per i prossimi iPhone 7. Sembra che la società coreana non riesca a tenere il passo con il processo produttivo TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company Limited) tanto da esser tenuta fuori da Apple per lo sviluppo del futuro chipset che sarà chiamato A10.

TSMC sarà dunque l’unica a produrre questo processore e lo farà con una tecnologia di produzione a 10 nanometri. Un chip a 10 nanometri renderebbe più piccolo il dispositivo e più efficiente nel suo utilizzo dell’energia; significherebbe che Apple produrrà un iPhone 7 più sottile dei predecessori, senza influenzare la durata della batteria. Naturalmente, la maggior parte degli utenti preferirebbero che l’iPhone rimanesse dello stesso spessore (o anche più spesso) per ottenere un aumento maggiore della durata della batteria. Ovvio che Apple non è solita ascoltare i suoi clienti e seguirà la strada che porterà inevitabilmente ad un iPhone 7  più sottile e leggero.
Nessun altra notizia è nota in questo momento su iPhone 7 o sul chip A10, il prossimo iPhone sarà annunciato a settembre e fino ad allora le voci che si susseguiranno saranno notevoli, cercheremo di tenervi aggiornati sulla questione come di consueto.