Apple è in difficoltà con la sostituzione delle batterie di iPhone

Apple è in difficoltà con la sostituzione delle batterie di iPhone

Come ormai quasi tutti sapranno, Apple ha recentemente deciso, in seguito della famosa problematica legata alla prestazione degli iPhone, di abbassare il prezzo della sostituzione della batteria, che passa da 89,00€ a 29,00€ fino a dicembre 2018. Ovviamente in tantissimi si sono recati negli store fisici per approfittare dell’ottima offerta. Come prevedibile, l’azienda inizia però a riscontrare numerosi problemi relativi ai tempi di attesa.

Apple corre ai ripari

In determinati Paesi infatti, il periodo di tempo può anche toccare i 7 giorni, che sono ovviamente troppi per la sostituzione di un semplice componente interno. D’altronde, i veri problemi non derivano puramente dalla difficoltà dell’operazione, ma dalla quantità esagerata di dispositivi da riparare. Di conseguenza, la stessa Apple, ha deciso di coinvolgere più persone possibili, in modo da abbassare i tempi.

In particolare, la prima risorsa su cui l’azienda di Cupertino ha deciso di fare affidamento, proviene dai dipendenti di AppleCare. Questi ultimi infatti hanno il compito di lavorare da remoto, ma tale problematica, ha costretto l’azienda a trasferirli negli store fisici.

Ulteriore aiuto arriverà invece da aziende terze, che verranno appunto pagate da Apple per completare la suddetta sostituzione. Le strade prese sembrano essere quelle giuste, e potranno portare soltanto vantaggi. Nei prossimi giorni dovrebbero iniziare quindi ad accorciarsi i tempi di attesa e la sostituzione potrebbe avvenire quindi immediatamente.

FONTE: 9to5mac