Apple AirPower

Apple AirPower è una tra le diverse novità annunciate durante il keynote della società di Cupertino che, come protagonista principale, aveva sullo sfondo il tanto atteso iPhone X.

L’azienda ha finalmente deciso di rendere i propri dispositivi compatibili con la tecnologia della ricarica wireless che la concorrenza ha in realtà già conosciuto da tempo. Tra i dispositivi presentati durante l’evento vi sono, oltre la Apple AirPower, il nuovo Apple Watch 3, iPhone 8 e 8 Plus, iPhone X e le nuove AirPods. Tutti questi nuovi dispositivi, apparentemente simili alle precedenti generazioni – tranne che per lo smartphone dedicato all’anniversario – sono stati dotati dello standard Qi per la ricarica senza fili.

Contrariamente a quanto si pensava, il nuovo iPhone può essere ricaricato da qualsiasi base che supporti lo standard ormai conosciuto da diversi produttori. Ma, cosa ha di diverso dalle altre questa nuova Apple AirPower? Innanzitutto è particolarmente spaziosa, non soltanto per motivi estetici ma in quanto permette di ricaricare contemporaneamente fino a tre dispositivi con supporto a tale standard.

Tra questi dispositivi, banalmente, gli utenti proprietari di tutti i gadget marchiati dalla mela morsicata potranno ricaricare contemporaneamente iPhone, Apple Watch ed AirPods. Inoltre, grazie alla nuova funzione introdotta sul nuovo iOS 11, è adesso possibile visualizzare sui nuovi iPhone il livello di carica di ogni dispositivo poggiato sulla Apple AirPower.

Apple AirPower

Al momento non sono molti i dettagli tecnici resi disponibili dall’azienda in merito alla nuova base di ricarica e, purtroppo, non è ancora stato comunicato un prezzo ufficiale che probabilmente sarà elevato se messo a confronto con le basette vendute dai produttori concorrenti. La promessa dell’azienda, ad ogni modo, è che questa nuova Apple AirPower arrivi sul mercato durante il 2018.