Apple ha deciso di muoversi ancora nella direzione della sicurezza e ha così deciso di ottimizzare l’App Store. Dallo Store di Apple svanisce magicamente la parola gratis. Un’azione che ha mandato nel panico gli utenti che hanno avuto il terrore di dover dire addio alle App gratuite. Per rassicurarli gli diciamo che non si tratta di nulla di tutto questo.

La scelta di Apple non va ad incidere sulla condotta degli utenti ma su quella dei programmatori. Coloro che pubblica le App sullo Store si trovano a fare i conti con una decisione che di certo li penalizzerà. A scatenare la bufera sono stati i conti in banca di alcuni utenti che per via delle App gratuite e di acquisti sconsiderati spesso effettuati dai figli durante le sessioni di gioco, che Apple ha dovuto rimborsare, l’azienda ha deciso di evitare questa pubblicità ingannevole.

Addio quindi alle App con acquisti in-App che vengono etichettate come free. Apple non ha bandito queste applicazioni dallo Store ma ha deciso di cambiare l’etichetta che le caratterizza e ci troveremo così a cliccare sul pulsante “ottieni”, che scarica Apple di ogni responsabilità sull’utilizzo che verrà fatto dell’applicazione.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFirefox divorzia con Google, in arrivo Yahoo
Prossimo articoloTelegram si aggiorna con il Material Design e tanto altro