Secondo quanto riportato dall’analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, la produzione di Apple A9 sarà affidata dalla Apple a TSMC per una quota pari al 30%

È quasi sicuro che Apple A9 sarà il prossimo chipset che vedremo sui nuovi iPhone e, si presume, su iPad. In precedenza molte voci avevano parlato di come la produzione della CPU sarebbe stata affidata esclusivamente a Samsung, invece alcuni rumors dell’ultima ora di affidabile fonte, hanno leggermente cambiato le precedenti convinzioni.

[

Solo il 70% infatti, toccherà alla GlobalFoundries, partner americana di Samsung, in controtendenza agli iniziali rumors che indicavano appunto la totale esclusività . Secondo Kuo, la GlobalFoundries avrebbe peccato su alcuni problemi di produzione, avendo un tasso di rendimento pari al 30% e, dunque, inferiore alla stima del 50% richiesto per avviare la produzione in massa. Questo avrebbe indotto alcuni dirigenti Apple a ponderare l’inserimento di TSMC nella produzione di Apple A9, così da eliminare subito la  problematica. La decisione, è senz’altro figlia della preoccupazione sorta alla Apple, sul successo che Samsung sta ottenendo con i nuovi Exynos 7420 – la prima CPU a processo produttivo di 14mn – presente sui Galaxy S6 e Galaxy S6 EDGE.

Comunque, i rumors che girano su Apple A9 sono incontrollati e contrastanti:  a dicembre si era parlato di produzione esclusiva da parte di TSMC, fino a qualche settimana fa era invece subentrata Samsung come partner ufficiale e totale, con TSMC legato soltanto alla produzione dei nuovi chipset per i futuri iPad, fino alla notizia eccezionale delle ultime ore. Insomma, futuro ancora tutto da stabilire per la CPU che alimenterà il prossimo iPhone 6S.

a9-mock

CONDIVIDI
Articolo precedenteEcco il probabile LG G4 Stylus
Prossimo articoloBendgate 2, il prossimo iPhone con una lega di alluminio duro?