L’Antirtust ha applicato l’articolo 62 del Codice del Consumo, il quale, dal 13 giugno 2014, impone il divieto di applicare qualsiasi spesa aggiuntiva per gli acquisti derivanti dall’uso di un determinato mezzo di pagamento.

Fino ad oggi numerosi consumatori si sono ritrovati a fare acquisti online cominciando la procedura con un prezzo, al quale hanno aggiunto le spese di spedizione finendo poi per scoprire che in realtà il prezzo finale saliva di molto se si sceglieva di pagare tramite carta di credito.

Per questo l’Antitrust ha cominciato ad emettere le prime sanzioni. Prime tra tutte “le compagnie aeree low cost Norwegian Air e Blue Air rispettivamente con 250.000 e 300.000 euro per non avere rispettato la nuova norma introdotta nel nostro ordinamento a seguito del recepimento della direttiva 2011/83/UE in materia di diritti dei consumatori (Consumer Rights)”, come annunciato dal Garante stesso tramite un comunicato sul suo sito ufficiale.

Questa norma non vale solo per gli acquisti effettuati tramite carta di credito, ma è valida anche per tutti i pagamenti online, come ad esempio i bonifici bancari.

La sanzione stabilita dall’Antirtrust è retroattiva, per questo il provvedimento riguarda anche il periodo antecedente all’entrata in vigore della nuova norma. Entrambe le compagnie aeree sanzionate avevano già rimosso le procedure che imponevano il sovrapprezzo ai consumatori già da prima che venisse chiuso il procedimento.

CONDIVIDI