Gigaset Me

KeyforWeb era presente oggi al grande evento di Berlino che ha segnato l’ingresso di Gigaset, azienda leader nella telefonia DECT nel settore smartphone, con la presentazione ufficiale della serie Gigaset ME, tre smartphone con sistema operativo Android, dove ricercatezza, cura nel dettaglio e qualità potrebbero aprire un nuovo capitolo nella storia dell’azienda: scopriamo nel dettaglio i nuovi Gigaset ME Pure, ME ed il top di gamma ME Pro in questa nostra anteprima.

Design

Per quanto riguarda il design dei tre nuovi smartphone Gigaset, a prima vista l’impressione data è quella di un iPhone con bordi meno arrotondati ed una parte posteriore molto simile a quanto proposto invece da Huawei. Utilizzando però lo smartphone si percepisce immediatamente l’ottima scelta di utilizzare materiali di qualità, con una struttura in metallo e copertura con vetro gorilla glass sia nella parte anteriore che posteriore dei dispositivi, che fanno presto dimenticare questa sensazione di “già visto”.

Gigaset nonostante sia alla prima esperienza nel settore smartphone è da anni leader nel settore DECT e questi smartphone, seppur di produzione cinese possono contare su tutta l’esperienza tedesca nello sviluppo, nella ingegnerizzazione e nel controllo di qualità.

Hardware

I tre dispositivi Gigaset Me sono stati realizzati per ottimizzare al meglio l’hardware a disposizione e fornire potenza e massima cura costruttiva.

Per quanto riguarda l’hardware, la scelta del processore da utilizzare è ricaduta su Qualcomm che fornisce uno Snapdragon 615 per il modello entry level ME Pure, mentre il modello intermedio ME ed il top di gamma ME Pro utilizzano lo Snapgradon 810, anche se non è stato specificato in quale versione, ma con tutta probabilità si tratta della v2.1, con la speranza che in questi nuovi dispositivi Gigaset non scaldi come su altri modelli.

Per quanto riguarda il display, ME Pure e Me utilizzano un display da 5 pollici Full HD con una densità di 443ppi, mentre il top di gamma Me Pro utilizza un display da 5.5 pollici Full HD con una densità da 403ppi. Nella nostra rapida anteprima, i tre modelli hanno fornito ottimi neri ed una buona qualità, anche sotto la luce dei riflettori e con un ampia angolazione di visione.

Per quanto riguarda la fotocamera, la versione ME Pure adotta un sensore da 13 megapixel, con autofocus, apertura focale 2.0, il modello intermedio ME utilizza un sensore IMX230 da 16 megapixel con stabilizzatore ottico ed apertura focale 2.0, mentre il top di gamma ME Pro ha un sensore IMX230 da 20 mpx anch’esso con stabilizzatore ottico ed apertura focale 2.2. Per quanto riguarda la registrazione video, la serie Gigaset ME consente di registrare fino alla risoluzione massima 2K, per cui niente 4K. Tutti e tre i modelli adottano una fotocamera anteriore da 8 megapixel con apertura focale 2.0 e perfette per gli amanti dei selfie.

Gigaset ME Pure, ME e ME Pro hanno in comune un lettore di impronte digitale posto nella parte posteriore e che servirà non solo per sbloccare il dispositivo, ma anche per bloccare l’accesso a documenti od applicazioni riservate o come sistema di parental control per fornire funzionalità limitate a chi sbloccherà il dispositivo senza utilizzare il dito (perfetto quindi per la gestione dei bambini).

Altra interessante funzionalità hardware del dispositivo e che purtroppo non abbiamo avuto modo di provare in questa nostra anteprima è l’innovativo sistema Holeless che rende il dispositivo del tutto privo della capsula auricolare superiore: l’intera superficie anteriore del display infatti, grazie al sistema di conduzione audio osseo, consente di propagare l’audio direttamente nell’orecchio dell’utente, fornendo un audio nettamente migliore, soprattutto dove è presente molto rumore esterno.

Purtroppo è da segnalare l’assenza del supporto alla connettività NFC in tutti e tre i modelli.

Gigaset ME Pure, ME e ME Pro sono dotati di un adattatore che consente di alloggiare due SIM da utilizzare contemporaneamente, oppure scegliere di utilizzare una singola SIM ed una memoria microSD aggiuntiva.

Per quanto riguarda l’autonomia, Gigaset ME Pure è dotato di una batteria da 3320 mAh, il modello ME di una batteria da 3000 mAh ed infine il top di gamma, ME Pro, di una versione da ben 4000 mAh. Batterie così grandi, legate a dispositivi con risoluzione massima Full HD, potrebbero garantire un autonomia da record nel settore, per cui siamo davvero curiosi di provare il prima possibile uno dei modelli per conoscerne l’effettiva durata in una tipica giornata di lavoro.

Software

Sul fronte software, i nuovi Gigaset utilizzano l’ultimo versione di Android 5.1.1 Lollipop con un interfaccia proprietaria che nel nostro veloce test è risultata particolarmente reattiva e priva di lag. I tre dispositivi dispongono anche di un software di monitoraggio della salute, un contapassi ed un sistema di misurazione UV.

Prezzi e disponibilità

Tutti i device Gigaset ME saranno in commercio in Europa e in Cina a partire dall’autunno 2015.

I prezzi saranno di 349 € per il modello ME Pure, 469 € per il modello ME e 549 € per il modello top ME Pro.