matteo salvini

Anonymous attacca, Matteo Salvini risponde, il tutto a colpi di social network: la divisione italiana del famoso gruppo hacker Anonymous aveva anticipato l’attacco deciso nei confronti di Matteo Salvini, arrivato puntuale sulla pagina ufficiale di Facebook del leader della Lega Nord, dove è apparsa improvvisa la classica maschera utilizzata dai militanti del gruppo hacker e legata al famoso film “V per Vendetta”, seguita dall’altrettanto celebre frase: “We are Anonymous We are legion We do not forgive We do not forget Expect us“.

matteo salvini

Salvini contrattacca Anonymous

Immediatamente il team di esperti che si occupa della gestione delle pagine social di Salvini si è messa al lavoro per ripristinare le pagine compromesse dagli hacker di Anonymous, permettendo in breve tempo al leader della Lega Nord di esprimere il proprio dissenso per l’atto di pirateria subito con la frase “E’ un attacco alla democrazia“, rimossa rapidamente e sostituita con un vero contrattacco nei confronti di Anonymous, attraverso la frase: “Ma quei CONIGLI mascherati di Anonymous, invece di venire a rompere le palle su questa pagina, non possono dedicarsi all’ISIS? Avanti ragazzi, noi non molleremo mai!!!”.

La rete divisa tra Salvini ed Anonymous

Non appena tornati operativi, i profili social di Matteo Salvini sono stati riempiti in pochi minuti da centinaia di messaggi a sostegno del leader della Lega Nord e di condanna nei confronti di Anonymous che nel frattempo ha ricevuto attraverso i canali più “nascosti” della rete, altrettanti messaggi di stima per l’attacco portato a segno nei confronti di Salvini.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEcco il significato delle sigle nei dispositivi Samsung
Prossimo articoloXiaomi Mi 5 in azione per la prima volta in video