Android Wear 2.9 in rilascio: confermate le notifiche in stile Oreo

Android Wear 2.9 in rilascio: confermate le notifiche in stile Oreo

Android Wear 2.9 è finalmente realtà. Stiamo parlando del nuovo aggiornamento software dell’apposita applicazione installata su smartphone Android, necessaria per far funzionare gli indossabili equipaggiati dalla piattaforma di Google.

La nuova versione era già stata anticipata qualche settimana addietro e finalmente ottiene adesso tutti i crismi dell’ufficialità, come documentato dalla pagina di supporto di Android Wear. L’aggiornamento inizierà ad esser distribuito sul Play Store di Google tra pochi giorni e include, come novità distintiva, un nuovo meccanismo delle notifiche, mutuato in perfetto stile Android Oreo: in pratica, gli utenti potranno prender visione delle notifiche non ancora lette, in ossequio alla presenza di un punto – posizionato in basso al quadrante dell’orologio – che assomiglierà ad un vero e proprio badge di notifica.

Gli sviluppatori avranno ad ogni modo ampio raggio di azione. Se Android Wear 2.9 ha soltanto il compito di introdurre e sbloccare una tale funzionalità, i developers saranno invece in grado di personalizzare il colore dell’indicatore, nonostante sia stato impostato da Google come bianco nella sua impostazione di default, oppure ancora cambiare il punto con altri metodi propedeutici alla visualizzazione dei messaggi non letti.

Di concerto con il punto di notifica, Android Wear 2.9 introduce un’altra novità: il contatore delle notifiche non lette riguardante ogni applicazione. Si tratta, in buona sostanza, della stessa implementazione, messa stavolta a punto all’interno del menu applicazioni dello smartwatch animato dal sistema operativo di Google. Accedendo infatti alla lista di app installate, l’utente potrà altresì prender visione – tramite per l’appunto apposito badge posto a fianco dell’icona – della eventuale presenza di notifiche.

Android Wear 2.9 parla inoltre espressamente  di una “migliorata lucentezza nelle schede di notifica con titoli più lunghi”. L’aggiornamento prenderà il via tra qualche giorno e sarà distribuito tramite Play Store su tutti gli smartphone Android.