Android TV è il sistema operativo che la casa di Mountain View ha provveduto a sviluppare per aiutare gli utenti a gestire le connessioni tra smartphone, smartwatch e smart TV; si tratta di una versione modificata del sistema operativo originale, ossia Android, adattata ad operare in un ambiente privo del touchscreen ed orientata alla fruizione di contenuti multimediali. Se dunque Android TV non è ancora presente in alcun televisore attualmente in commercio (ma presto in arrivo sugli esclusivi smart TV Sony, Panasonic e Toshiba) è comunque possibile trasformare il proprio televisore in una smart TV attraverso un Android TV Box.

In che modo un Android TV Box riesce a portare Android TV su un televisore? Come funziona, e quali sono i migliori Android TV Box attualmente in commercio?

android tv box

Android TV Box: cos’è

Le Android TV Box sono dei dispositivi che, se connessi al televisore tramite il cavo HDMI o la connessione wireless, consentono di eseguire un porting del sistema operativo Android in maniera tale da trasformare e sostituire la precedente interfaccia (qualora fosse stata presente) con Android TV; attualmente infatti sono davvero poche le Smart TV che supportano nativamente Android TV e sarà necessario ancora qualche anno prima che queste vengano assimilate completamente non solo dal mercato, ma anche dall’utenza e procedano gradualmente a soppiantare gli Android TV Box.

Gli Android TV Box solitamente vengono confusi con i mini PC (o mini TV, a seconda della dicitura riportata): essenzialmente si trattano degli stessi dispositivi, anche se questa analogia poteva avere un senso sino a qualche anno fa. In maniera molto graduale infatti i produttori decisero di puntare più decisamente sullo sviluppo di box TV piuttosto che di chiavette USB, una scelta dettata dal buon senso e dalla lungimiranza, oltre che da ragioni pratiche: un Android TV Box consente infatti di contenere al suo interno più moduli e processori di potenza superiore, abbassando al contempo i costi in quanto non è strettamente necessario ridurre all’estremo le dimensioni dei componenti, sacrificando la portabilità con le prestazioni.

A contribuire alla fine dei mini PC ha influito l’arrivo sul mercato di Google Chromecast, un dispositivo delle dimensioni di una chiavetta (di cui è stata recentemente realizzata la seconda generazione di modelli, che includono una versione per la fruizione di contenuti multimediali e una per un utilizzo più generalizzato) che ha saputo soddisfare a tal punto la clientela da rendere superfluo qualsiasi altri prodotto.

android tv box 3

Android TV Box: come funziona

Come funziona un Android TV Box? Così come abbiamo già accennato nei paragrafi precedenti, gli Android TV Box provvedono ad interfacciare Android TV (non si tratta del sistema operativo originario, nella maggior parte dei prodotti, ma di una versione adattata per televisione di Android 5.1 Lollipop e di Android 4.4 KitKat per i modelli più vecchi) alle televisioni che non possono fregiarsi della dicitura di Smart TV.

Grazie agli Android TV Box è quindi possibile utilizzare sulla propria televisione le applicazioni presenti su Google Play, ed in particolar modo le app dedicate alla riproduzione di contenuti multimediali, tra i quali YouTube, Sky GO, Netflix ed Infinity, non che il versatile Player multimediale Kodi. il lato positivo degli Android TV Box di qualità superiore si trova nel supporto ai controller Bluetooth che consentono di giocare agli FPS, ai puzzle game ed all’intera produzione videoludica di Android comodamente dalla propria televisione, anche se consigliamo l’acquisto di una micro-console Android apposita a coloro che acquisterebbero un Android TV Box principalmente per il gaming.

android tv box 4

Dato che Android TV, in quanto sistema operativo, è stato annunciato e presentato ufficialmente al Google I/O 2014, solamente i dispositivi prodotti da Google ed Amazon consentono di goderne appieno le funzionalità implementate, tra cui una maggiore sincronizzazione tra telecomando ed interfaccia, mentre nelle Android TV di terze parti è necessario barcamenarsi con tastiere e mouse wireless per accedere a tutte le sezioni.

Android TV Box: i prodotti più interessanti

La scelta più impegnativa riguarda naturalmente i prodotti da scegliere nel momento in cui si procede all’acquisto di un prodotto specifico: quale Android TV Box acquistare, ma soprattutto qual è il migliore dispositivo tra quelli presenti in commercio? Noi abbiamo raccolto una lista dei quattro dispositivi accomunati da specifiche fondamentali per usufruire dei contenuti multimediali: supporto a Bluetooth e Wireless nelle loro versioni più aggiornate; potenza ben distribuita tra processori, RAM e GPU e presenza dell’ultima versione disponibile del sistema operativo.

 

Nexus Player

nexus player

Si tratta probabilmente del miglior Android TV Box presente in circolazione, per via soprattutto della sua paternità: Google ha infatti sviluppato questo dispositivo in seguito al sopracitato Google I/O 2014 per contribuire a coinvolgere le attuali Smart TV nel sistema dell’Internet of Things che la casa di Mountain View vuole creare utilizzando Android come collante e piattaforma unica. Il Nexus Player è dotato di un design elegante, di specifiche all’avanguardia (processore quad core Intel Atom da 1,8 GHz, GPU Imagination PowerVR Series 6 e RAM da 1 GB) con supporto a Bluetooth 4.1 e Wifi, il tutto coronato da 8GB di storage interno. Il Nexus Player è naturalmente compatibile con tastiere, mouse e controller (è disponibile sullo Store di Google un Nexus Player Controller dal prezzo non indifferente) ma ciò che lo rende davvero inimitabile è la presenza di comandi vocali con i quali navigare nell’interfaccia ed aggiornamenti costanti del sistema operativo consegnati direttamente da Google, oltre che il supporto alla tecnologia Cast.

 

Orbsmart S92 Android TV Box

Orbsmart S92 Android TV Box

L’Orbsmart S92 è una delle migliori alternative, sul panorama dei produttori di terze parti, all’Android TV Box di Google ed un suo valido concorrente: oltre infatti a presentare una CPU da 16 core ed una GPU da 8 core (con potenza da 2,5GHz) ed un design elegante e compatto, l’Orbsmart può vantare ben 2GB di RAM e 16GB di memoria interna con la presenza di lettore per scheda SD, praticamente il doppio rispetto al Nexus Player. L’Orbsmart S92 naturalmente possiede un pieno supporto a Wifi e Bluetooth 4.0, presenta un’interfaccia aggiornata ad Android 5.1 ed accesso completo a Google Play; con questo Android TV Box è inoltre possibile eseguire lo streaming di video e film in qualità Ultra HD (4K).

 

Minix Neo U1

Minix Neo U1

Android TV Box particolarmente consigliato per il gaming tramite tastiera (inclusa nel prezzo, insieme a due telecomandi per il controllo dell’interfaccia) e controller Android (grazie al pieno supporto al Bluetooth 4.1), la Minix Neo U1 è un Android TV Box dotata di una CPU quad-core CortexA53 ed una GPU penta-core, che garantiscono le migliori prestazioni in termini di riproduzione di contenuti multimediali, i quali possono essere comodamente reperiti sul Play Store tramite il sistema operativo Android 5.1.1 installato al suo interno. In termini di supporto tecnico la Minix Neo U1 può schierare ben 2GB di RAM, 16GB di memoria interna espandibili tramite scheda SD e chiavetta, inseribile nelle tre porte USB dotate di tecnologia 2.0 e compatibili con le memorie USB OTG e streaming di video in 4K, la massima risoluzione disponibile.

 

Andoer MXIII-G

Andoer MXIII-G

L’ultima Android Box Tv della classifica è prodotta dalla Andoer, da tempo inserita nel mercato e produttrice della MXIII-G, l’ultimo modello disponibile in commercio; in tal senso questo set-box è dotato di sistema operativo Android Lollipop 5.1.1, di una CPU Amlogic S812 Quad Core Cortex-A9 con potenza da 2GHz ed una GPU Octa core ARM Mali-450 con potenza sino a 600MHz assistite da 2GB di RAM e 8GB di memoria interna, espandibili sino a 32GB tramite memoria SD. Andoer MXIII-G consente di connettersi alle reti Wifi e di collegarsi ad altri accessori tramite la tecnologia Bluetooth, in maniera tale da riprodurre file multimediali da YouTube, Netflix, Infinity e naturalmente dalle app ufficiali Rai e Mediaset, mentre la trasmissione in 4K e Full HD è abilitata di default. Il più economico.

Ovviamente esistono moltissimi modelli di Android Tv Box: questi erano solo i modelli più interessanti per qualità/prezzo, ma se avete intenzione di acquistare un dispositivo per la vostra Tv, avrete l’imbarazzo della scelta!

CONDIVIDI