android pay

Android Pay è stato ufficialmente lanciato sul mercato da oggi, consentendo di effettuare pagamenti nei negozi, semplicemente utilizzando il proprio smartphone Android.

Dopo essere stato annunciato da Sundar Pichai nel keynote Google tenutosi all’MWC di Barcellona, da oggi è finalmente disponibile Android Pay, il nuovo sistema di pagamento mobile, che sfruttando la connettività NFC ed un sistema di criptazione dei dati, consente di pagare gli acquisti effettuati nei negozi, attraverso il proprio smartphone Android.

Android Pay

Android Pay è una piattaforma per il pagamento in mobilità attraverso smartphone e tablet, caratterizzata da avanzati sistemi di sicurezza: i numeri delle carte di credito inserite nel sistema saranno criptate ed inviate attraverso token univoci durante le transazioni, non permettendo così, nel malaugurato caso di smarrimento o furto del dispositivo, a nessun malintenzionato di accedere a questi dati od utilizzare il dispositivo per effettuare pagamenti. I dati delle carte di credito saranno immagazzinati in una apposita area locale sul dispositivo, consentendo, sempre nella massima sicurezza, di effettuare pagamenti anche nelle aree o nei negozi privi di connettività i rete.

Android Pay consentirà inoltre agli sviluppatori di integrare il sistema di pagamento all’interno delle proprie app, consentendo così di effettuare transazioni per la merce venduta direttamente dall’applicazione.

Come pagare con il proprio smartphone

Pagare con Android Pay sarà estremamente semplice. Una volta inseriti i dati della propria carta di credito, questi dati saranno criptati all’interno del dispositivo. Per effettuare un pagamento basterà avvicinare lo smartphone all’apposito lettore NFC presente nelle casse dei negozi convenzionati e confermare il pagamento. Niente di più semplice.

Purtroppo, come spesso accade con Google, al momento Android Pay funzionerà esclusivamente negli Stati Uniti, anche se la speranza è che Big G, avvii presto collaborazioni con negozi e catene anche in Europa.

Come puntualizzato da Google, Android Pay al momento non supporta misure di sicurezza biometriche, che saranno comunque attivate successivamente e consentiranno di effettuare transazioni sicure, grazie al riconoscimento dell’impronta digitale del proprietario della carta di credito.