OnePlus 5 OnePlus 3T

Il mese scorso, il co-fondatore e CEO di OnePlus, Pete Lau, ha confermato a mezzo Twitter che i fortunati smartphone di precedente generazione (OnePlus 3 e OnePlus 3T, nello specifico) sarebbero stati aggiornati al nuovo Android O, spazzando via qualsivoglia voce e presagio di un supporto software pressoché concluso a seguito dell’immissione sul mercato del nuovo dispositivo con a bordo lo Snapdragon 835 di Qualcomm. Perplessità tutto sommato lecite, se è vero che i proprietari di OnePlus 2 e OnePlus X – commercializzati entrambi nel 2015 e fermi ad Android 6.0.1 Marshmallow – saranno costretti a cercare vie traverse (leggasi installazione di custom ROM) per poter beneficiare di Android 7.1.1 Nougat, presente invece su tutti i più recenti terminali a firma OnePlus.

Le parole sono invero relative, ma questa volta OnePlus pare voler dare concretezza alle promesse ed ai proclami iniziali. Lo conferma una recente sessione AMA (Ask Me Anything) tenutasi su Reddit, nella quale uno dei dirigenti del produttore cinese non ha mancato di rispondere alle domande di fans ed appassionati. Tra queste, quasi a mo’ di leitmotiv, vi è proprio la <<questione>> aggiornamenti software per OnePlus 3 e OnePlus 3T. <<Entrambi gli smartphone riceveranno Android O entro l’anno>> è la frase del dipendente, così inequivocabile da non lasciar spazio alle immaginazioni.

Vedremo dunque se le parole si riverbereranno con i fatti, con buona pace dei possessori di OnePlus 3 e OnePlus 3T, pronti a metter le mani su Android O non appena Google lo rilascerà in via ufficiale: per quello occorrerà attendere forse il mese di agosto, una volta spirata la preliminare e propedeutica fase beta. OnePlus 3 e OnePlus 3T possono fregiarsi di esser stati tra i primi ad aggiornarsi rispettivamente ad Android 7.0 Nougat e Android 7.1.1 Nougat, e la speranza adesso è che una tale velocità possa trovare riscontri anche per l’anno in corso.