Android Nougat raspberri PI 3

Android Nougat è ormai ufficiale per tutti i dispositivi Nexus tablet e smartphone di casa Google i quali, nel corso di questa settimana, otterranno a turno il nuovo sistema operativo che si sta progressivamente affacciando in via ufficiale anche nell’universo di prodotti Sony Xperia e Samsung device. Non ufficiale, invece, risulta essere una nuova implementazione concepita per trovare posto all’interno della piattaforma Raspberry PI 3, che potrà beneficiare del nuovo Android OS grazie ad un porting “ufficioso”.

Benché Raspberry PI 3 non rientri di certo nelle intenzioni ufficiali di Google per il rilascio del nuovo sistema operativo mobile, una serie di porting ha permesso l’implementazione non solo della nuova interfaccia ma anche delle funzioni esclusive che gli utenti Google stanno già provando a bordo dei propri terminali mobili equipaggiati con Android Nougat 7.0. Peter Yoon, già noto nel settore per aver effettuato il porting di Android TV su Raspberry PI 3, ha concesso il privilegio di beneficiare anche di questa ulteriore aggiunta che, anche in questo caso, non ha la pretesa di essere stabile ed in versione definitiva ma, anzi, si presta unicamente a delle prove in vista del rilascio di una release stabile e definitiva. Via libera perciò alla nuova Freeform Mode ed al supporto multi-finestra anche sul Raspberry PI 3, tra le altre cose. Il lavoro è ancora lungo ma Android Nougat sarà ottimizzato per girare anche su questo genere di piattaforme, anche se in via non ufficiale. Qui trovate i sorgenti GitHub e sotto il video demo del nuovo OS sulla piattaforma:

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteLenovo: nuovo smartphone midrange certificato
Prossimo articoloChanger: sfondo dinamico senza conseguenze sulla batteria | Agg. 30 licenze PRO disponibili gratis |