OnePlus 3

Importante svolta in arrivo per tutti i possessori di OnePlus 3: l’aggiornamento ad Android Nougat 7.0 è ormai dietro l’angolo ed approderà sull’apprezzato smartphone top di gamma entro lo spirare del mese in corso, seppur dapprincipio sotto forma di Community Build. Una notizia che ha già assunto tutti i crismi dell’ufficialità, giacché confermata da Brian Yoon, capo del software di OnePlus, in occasione della recente intervista concessa al noto sito web Engadget. L’azienda di Shenzhen ha dimostrato con i fatti di voler migliorare in termini di supporto software e il pronto rilascio di Android Nougat 7.0 (verosimilmente strutturato secondo i paradigmi di OxygenOS 4.0) porterà OnePlus 3 nell’elite di smartphone (invero ancora pochi) ad esser aggiornati all’ultima release del sistema operativo mobile di Google.

La diffusione di Nougat sull’attuale dispositivo top di gamma cinese avverrà contestualmente alla presentazione ufficiale di OnePlus 3T (programmata il prossimo 15 novembre), il primo smartphone dell’azienda ad esser equipaggiato di default proprio da Android 7.0 e dal processore Snapdragon 821 di Qualcomm. La compagnia di Shenzhen non ha altresì mancato di render nota la tabella di marcia che giocoforza andrà a scandire le manovre di aggiornamento. Si parte, come ribadito in apertura, dal rilascio di Android Nougat 7.0 – sotto forma di Community Build – entro lo spirare del mese di novembre: tutti i partecipanti del ramo di sviluppo parallelo di OxygenOS potranno pertanto testare le novità salienti introdotte da Google con l’ultima versione del proprio sistema operativo mobile (si pensi, tra tutti, ad un affinamento della modalità di risparmio energetico <<Doze>>, notifiche avanzate e, soprattutto, al multiwindows, alla sua prima apparizione su uno smartphone OnePlus).

Se non dovessero emergere difficoltà od intoppi, il rilascio di Android Nougat 7.0 per OnePlus 3 (stavolta in versione stabile e definitiva) avverrà entro l’anno in corso. Menzione d’onore anche per la restante schiera di dispositivi della compagnia cinese: se il prossimo OnePlus 3T sarà già aggiornato a Nougat out-of-box, il vecchio OnePlus 2 dovrà ancora pazientare prima di poter beneficiare di Android 7.0, la cui diffusione è stata comunque promessa dallo stesso Yoon. Manca purtroppo una indicazione temporale precisa, ed è per questo che il discorso – almeno per quel che concerne OxygenOS, vista l’abbondanza di ROM dedicate all’ex-flagship OnePlus del 2015 – slitterà inevitabilmente a 2017 inoltrato. Nessuna variazione invece per OnePlus X: lo smartphone da 5 pollici cinese – che ha tra l’altro ricevuto un nuovo aggiornamento nel corso della giornata di ieri – si fermerà a Marshmallow, complice il mancato rilascio di Qualcomm dei driver grafici dei chipset Snapdragon 800/801.

via



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: