Android N 7.0

Android N sarà contrassegnato dal numero sette. Una evenienza posta già sul banco delle ipotesi ma che adesso assume connotati sempre più certi. A sgomberare qualsivoglia dubbio circa la prossima versione di Android è uno dei patner di Google, nello specifico Samsung, che senza mezzi termini alcuni ha distribuito in queste ore un nuovo aggiornamento di SDK 1.3.1 (Software Development Kit) inerente alla peculiare ed apprezzata caratteristica del multiwindows, la stessa che comporrà il pacchetto di implementazioni attese su Android N. <<This version has been released with Android N(7.0) compatibility>> è infatti il richiamo contenuto nelle note di rilascio, segno evidente di come la nuova versione del sistema operativo di Google sarà contrassegnata dal numero sette.

È probabile che Samsung sia dunque a conoscenza di informazioni non ancora svelate al pubblico dallo stesso colosso di Mountain View, e tutto sommato l’ipotesi in questione non è poi così lontana dal comporre le novità in procinto d’esser ufficializzate. Marshmallow – in versione 6.0 – non si è contraddistinto per l’infoltirsi di innovazioni (sebbene la modalità di risparmio energetico in stand-by Doze, Now On Tap e la gestione dei permessi delle applicazioni siano comunque novità apprezzate), specie se spostiamo l’attenzione sulla precedente release Lollipop ed il suo ampio ventaglio (guidato dal Material Design, concetto ormai pregnante per Google) di implementazioni.

Con Android N 7.0 dovrebbe invece esser tutta un’altra musica, stando a quanto emerso preliminarmente nelle scorse settimane. Multiwindows, innanzitutto, ma anche una rivisitazione estetica delle notifiche, direct-boot per avviare un dispositivo criptato anche qualora emergessero problemi all’avvio, modifiche all’interfaccia delle impostazioni, risparmio dati ed ulteriore ottimizzazione della batteria e tante altre novità pronte ad esplodere in prosieguo. Di carne al fuoco c’è né insomma tanta ed Android N 7.0 è probabilmenteil numero di versione scelto da Google per mettere in atto le sue implementazioni. Resta adesso da valutare il nome scelto dall’azienda statunitense per contraddistinguere la sua prossima release, ed a tale stregua l’appellativo più accreditato resta finora Nutella. Pronto a succedere ai precedenti KitKat, Lollipop e Marshmallow.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe novità di Facebook F8: il futuro nei prossimi 10 anni
Prossimo articoloThe Division: l’aggiornamento alla versione 1.1 causa dei problemi!