Android Marshmallow per OnePlus 2 OxygenOS 3.0

La marcia di avvicinamento di Android Marshmallow per OnePlus 2 sembra esser giunta finalmente ad un punto di svolta. O quanto meno intrisa di fatti e di argomentazioni certe, pronti a dar concretezza alle parole sostenute in questi mesi dalla giovane start-up cinese. Secondo quanto riportato infatti da alcune indiscrezioni apparse in rete (suffragate da immagini ufficiali, contenute in calce all’articolo), OnePlus ha dato avvio alla fase di test dell’interfaccia proprietaria OxygenOS 3.0, strutturata secondo i paradigmi della più recente distribuzione del sistema operativo Android. Una operazione necessaria e propedeutica all’immissione sul mercato dell’atteso upgrade, richiesto a gran voce dai possessori del ribattezzato <<flagship killer del 2016>>.

Android Marshmallow per OnePlus 2 si invererà dunque nella terza <<edizione>> del software progettato ad-hoc dal brand cinese e pressoché equiparabile, nelle sue movenze estetiche, all’esperienza <<pure Google>> ideata dal colosso di Mountain View per la gamma Nexus. Le immagini divulgate in rete certificano appieno l’avvio della fase di test, mettendo in risalto alcune peculiarità pronte ad esser inaugurate su OnePlus 2: screenshots alla mano, OxygenOS 3.0 dovrebbe infatti limare nella sua parte estetica la schermata Shelf, il raccoglitore di funzioni (meteo, applicazioni più utilizzate, persone maggiormente contattate) che potrebbero tornar utile all’utente e rivisto secondo i canoni del Material Design.

Android Marshmallow per OnePlus 2 porterà poi le principali features inaugurate da Google con la sua sesta versione (in attesa poi che Android N possa evolversi e fare il suo debutto ufficiale): spicca in primo luogo la modalità di risparmio energetico in stand-by chiamata <<Doze>>, ma anche il prolungamento di Google Now (Now On Tap) e la gestione dei permessi dei vari applicativi, fattispecie quest’ultima già presente sugli smartphone OnePlus. OxygenOS 3.0 sarà basato sulla versione 6.0.1 di Android Marshmallow ed accoglierà altresì le più recenti patch di sicurezza di Android divulgate in questi giorni dal colosso di Mountain View.

Non abbiamo ancora informazioni in merito al rilascio ufficiale di Android Marshmallow per OnePlus 2, ma l’avvio della fase di test certifica che il debutto dell’ultima release software di Google potrebbe esser vicino. Vedremo dunque in prosieguo se la data di marzo, abbozzata nello spirare del 2015 dalla stessa OnePlus, si rivelerà corretta.

ANDROID MARSHMALLOW PER ONEPLUS 2: LE SCREENSHOTS

via