HTC One M9

HTC ha annunciato in data odierna l’imminente rilascio di Android 7.0 Nougat per HTC One M9. L’aggiornamento, che segue in breve tempo quello orchestrato per il più recente portabandiera HTC 10, interesserà dapprincipio tutti gli utenti statunitensi: a far data da stasera, i possessori dell’ex top di gamma HTC (versione unlocked, si badi) potranno infatti metter le mani su tutte le novità dell’ultima distribuzione software di Google.

Alla stregua di HTC 10, il nuovo e corposo aggiornamento di sistema porterà HTC One M9 ad Android 7.0 Nougat. Nessuna speranza – almeno inizialmente – di poter ricevere la più recente versione 7.1, ufficializzata in occasione del rilascio di Google Pixel e Pixel XL (prodotti tra l’altro in collaborazione con HTC) e per ora mera esclusiva dei dispositivi caratterizzati proprio dall’esperienza Android stock (Nexus 6P e Nexus 5X su tutti). Oltre che di alcune custom ROM come la CyanogenMod 14.1, basata proprio su Android Nougat 7.1 e già disponibile al download anche su HTC One A9.

Le versioni carrier di HTC One M9 e HTC 10 riceveranno l’ultima versione del sistema operativo mobile di Google soltanto ad inizio 2017. Probabile invece un rilascio di Nougat su HTC One A9 entro lo spirare dell’anno in corso. L’aggiornamento non è in discussione anche per quanto concerne le varianti europee e italiane dei sopra menzionati dispositivi: se HTC 10 riceverà Android 7.0 entro l’anno, è plausibile auspicare tempi un po’ più dilatati relativamente a HTC One M9.

Le novità restano comunque circoscritte a tutte quelle operate da Google a seguito dell’ufficializzazione dell’ultima versione del proprio sistema operativo mobile. Spicca a tale stregua una modalità ancor più efficace di Doze (la modalità di risparmio energetico), ma soprattutto il multiwindows (possibilità di eseguire due applicazioni contemporaneamente), toggles rapidi rivisti e, soprattutto, notifiche ancor più interattive.

Non mancheremo ad ogni modo di aggiornarvi non appena HTC provvederà a rilasciare Android 7.0 Nougat anche per tutti i dispositivi smerciati in Italia.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteFacebook lancia Collections, un contenitore di news certificate
Prossimo articoloAmazon Go Supermarket: niente casse, niente code