Dopo il rilascio delle immagini di preview di Android 5.0 Lollipop e del relativo SDK, gli sviluppatori si nono subito messi all’opera per studiare e capire meglio il funzionamento del nuovo sistema operativo Google.

Nuove immagini hanno mostrato una nuova funzione nelle impostazioni di visualizzazione del telefono, il così detto “Display Ambient“. Quello che fa è  che ogni volta che il telefono riceve una nuova notifica, il display si illumina per alcuni secondi e mostra un’anteprima del messaggio, consentendo all’utente di reagire in modo appropriato. Inoltre, l’impostazione di visualizzazione Ambient permette di accendere lo schermo non appena si prende in mano il dispositivo, proprio come già visto, in maniera molto simile, sul display del Moto X.

Naturalmente, questa caratteristica potrebbe scaricare di più la batteria, e probabilmente questo è uno dei motivi che ha portato Google a prendere tempo per attuare questa funzione (Lollipop deriva dal Progetto Volta, dopo tutto, che dovrebbe compensare eventuali drenaggi aggiuntivi sulla batteria). Secondo la pagina di Google Play, il Nexus 6, con una singola carica della batteria, dovrebbe rimanere in standby fino a 330 ore in cui il sensore Ambient display è spento, mentre ci vorranno 250 ore in standby con il sensore Ambient attivato.Parliamo dunque di una differenza del 20% per questa caratteristica che ci sembra molto comoda, ora starà a voi decidere se attivarla o meno.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLG AKA: nuovo dispositivo buffo in arrivo
Prossimo articoloGoogle pubblica una nuova guida per gli utenti Iphone che vogliono passare ad Android