Amazon Video Direct

Amazon è pronta ad entrare <<a gamba tesa>> nel caldo servizio di musica a pagamento, sfidando i diretti concorrenti Spotify ed Apple Music. A lanciare l’indiscrezione è il sito Re/Code, che non manca di snocciolare dettagli aggiuntivi alla notizia. Il punto focale è indubbiamente il prezzo che, giocoforza, dovrebbe contraddistinguere il nuovo servizio del colosso dell’e-commerce. L’abbonamento sarà sostanzialmente equiparabile ad Apple Music – dunque dieci dollari al mese – ma potrebbe esser affiancato da una proposta più economica – nell’ordine di quattro o cinque dollari al mese, in pratica la metà – circoscritta pur tuttavia ad Echo, il dispositivo smart con assistente virtuale di Amazon.

Secondo quanto raccolto dalla fonte in questione, il colosso capitanato da Jeff Bezoz potrebbe inaugurare il servizio di musica a pagamento già durante il prossimo mese di settembre. Un auspicio che però cozza con il precario stato di avanzamento dei lavori: Amazon non avrebbe infatti ancora trovato gli accordi con editori ed etichette musicali, specie per quanto concerne il pacchetto più economico (cinque dollari al mese).

Vedremo in prosieguo quali saranno concretamente le prossime mosse di Amazon, che però dovrà scontrarsi con due competitors in ascesa e di indubbio rilievo. Spotify – lanciato sul mercato nell’ormai lontano 2008 – fa da padrone con i suoi 100 milioni di utenti attivi (gli abbonati si aggirano invece a 30 milioni), mentre il servizio di Apple continua a macinare numeri positivi, raggranellando in poco tempo l’apprezzabile score di 15 milioni di utenti paganti. Amazon vuol far insomma da terzo incomodo, ed il tempo dirà se la mossa di Jeff Bezoz e soci porterà i frutti sperati. Il settore è indubbiamente caldo ed affollato, ma la scommessa del colosso dell’e-commerce è quanto meno suggestiva. Staremo a vedere.

via