Amazon re dello shopping Natalizio, non conosce la parola crisi

Amazon re dello shopping Natalizio, non conosce la parola crisi

Per Natale il fondatore di Amazon e Amazon Prime, Jeff Bezos, nell’augurare buone feste, si ritiene orgoglioso e soddisfatto dei successi ottenuti, soprattutto negli ultimi mesi, dalla sua famosa azienda online – ed in particolare dal servizio “Prime”, grazie al quale, abbonandosi per 19.99 euro annui, si ottengono consegne più celeri – nello specifico consegne gratuite illimitate in due giorni e, quando possibile, in una giornata lavorativa e cifre vantaggiose per le altre modalità di consegne-in-giornata – oltre ad anteprime di acquisto su quei prodotti a rapido esaurimento (che solo nell’ultimo periodo sono state più di 8000).

Si parla di record di vendite – in particolare per i dispositivi Amazon, più che raddoppiati rispetto allo scorso anno – e di spedizioni (per un totale di circa 200 milioni di prodotti), oltre che di abbonamenti Prime, che contano 3 milioni di nuovi clienti solo nella terza settimana di Dicembre.

Il picco delle consegne-in-giornata “Prime Now” si è raggiunto, guarda caso, alla Vigilia di Natale, mentre il prodotto più venduto è stato, a 15 settimane dal suo lancio, il nuovo Tablet Fire – dispositivo Amazon con schermo IPS da 7” (171 ppi / 1024 x 600) , processore quad-core da 1,3 GHz , possibilità di usare una microSD per aggiungere fino a 128 GB di spazio di archiviazione, fotocamera posteriore da 2 MP per scattare foto o registrare video in HD a 720p, batteria che permette fino a 7 ore di lettura, navigazione Internet tramite Wi-Fi, video e musica.

Se per il 2015 Amazon, come appena testimoniato, ha più che soddisfatto i propri clienti, vecchi e nuovi, cosa possiamo aspettarci con l’anno nuovo?

[amazonjs asin=”B00ZDWLEEG” locale=”IT” title=”Fire, schermo da 7″, Wi-Fi, 8 GB – Con offerte speciali”]