Amazon Fire Phone prezzo

Amazon annuncia la fine della produzione del proprio Fire Phone, smartphone nato con l’intenzione di contendere il trono ad Apple e Samsung, ma senza possibilità di successo.

Storia di un insuccesso annunciato quella dello smartphone Fire Phone di Amazon: presentato a luglio 2014, era stato annunciato come uno smartphone rivoluzionario, dotato di effetti 3D ed uno speciale algoritmo di riconoscimento di ciò che veniva inquadrato, fu proposto ad un prezzo iniziale di ben 649 dollari, con l’intenzione, poco realista, di contendere il trono di miglior smartphone sul mercato ai top di gamma di Apple e Samsung, dimostrandosi dopo poco più di un anno un vero flop che ha portato, nonostante i tanti ritocchi verso il basso del prezzo di vendita, il prodotto fuori produzione ufficialmente da oggi.

Dopo aver licenziato decine di ingegneri e le recenti indiscrezioni raccolte dal Wall Street Journal infatti, Kinley Pearsall, portavoce ufficiale di Amazon, è stato costretta a dichiarare quanto segue a Bloomberg e Cnbc:

“Non abbiamo in programma di ricostituire lo stock in questo momento, tuttavia continueremo a supportare gli utenti del Fire Phone”.

Amazon Fire Phone, storia di un insuccesso

Con un costo di progettazione di oltre 170 milioni dollari, Fire Phone era stato pensato per portare innovazione nel settore smartphone, sopratutto grazie ad esclusivi sensori e fotocamere anteriori in grado di fornire effetti parallasse 3D e gesture del tutto nuove rispetto ai concorrenti, consentendo inoltre, grazie a speciale algoritmi, di riconoscere ciò che l’utente inquadrava con la fotocamera principale.

Purtroppo alcune scelte sbagliate, prime tra tutte la mancanza delle applicazioni native di Google, un prezzo di lancio assolutamente fuori mercato e la scellerata scelta di volerlo utilizzare per sfidare Apple e Samsung, il Fire Phone non ha mai riscosso l’attenzione degli utenti e nemmeno i successivi e ravvicinati tagli di prezzo sono riusciti a far salire la curiosità per il dispositivo, portando a quello che si è trasformato nel più grande insuccesso della storia di Amazon.

Jeff Bezos ci riproverà con tablet low cost e Fire Phone 2

Nonostante l’insuccesso e l’enorme perdita di denaro, Jeff Bezos, Il vulcanico Ceo di Amazon, non si è arreso, licenziando praticamente tutti i progettisti di questo Fire Phone, ma annunciando l’arrivo entro l’inizio 2016 di un nuovo smartphone, che presumibilmente si chiamerà Fire Phone 2 e che vedrà impegnato un team di sviluppo tutto nuovo, mentre già da Natale potrebbe debuttare il tablet low cost da 50$, oggetto delle indiscrezioni di questi giorni.

Riuscirà al secondo tentativo Amazon a produrre uno smartphone in grado di attirare la curiosità degli utenti? Lo scopriremo ad inizio 2016.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSony Xperia Z5 Ultra: nuovi rumors su uscita e specifiche 11 settembre 2015
Prossimo articoloLenovo: Yoga Tab 3 nelle tre versioni a confronto