Amazon becca una multa da 11,8 milioni di dollari per concorrenza sleale

Amazon becca una multa da 11,8 milioni di dollari per concorrenza sleale

Amazon è un vero e proprio colosso dell’e-commerce e della tecnologia in generale. Da quando è arrivato nel mercato virtuale sono in molti ad essersi trovati in forte difficoltà. Il motivo è semplice: i prezzi sono ottimi, l’assistenza è eccezionale e ci si sente sempre al sicuro. Tuttavia nonostante la sua grande bontà pare che anche il colosso abbia dei torti. Di recente la società è stata portata nel tribunale francese e le è stata inviata una multa di 11,8 milioni di dollari.

Amazon cerca di sopprimere i fornitori locali

Essendo uno store online i magazzini sono presenti qui e li nel mondo. Non c’è un solo magazzino e chiunque può vendere sullo store, a patto di rispettare il regolamento interno. Di recente la casa è stata però accusata di sfruttare la sua posizione predominante per abbattere i piccoli fornitori. “La casa ha n contratto con oltre 10.000 società francesi che vendono i loro prodotti utilizzando la loro piattaforma, perché per tutti non sono garantiti gli stessi termini del contratto?“.

Già in Italia la società ha accettato di pagare una multa da ben 100 milioni di euro per chiudere una storia di evasione di tasse che si prolungava da parecchio. Vedremo come si evolverà la situazione nel corso dei prossimi giorni.

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: