Altro appuntamento con l’Apocalisse per il 15 ottobre 2017: la “nuova” bufala diventa virale su Facebook

Altro appuntamento con l’Apocalisse per il 15 ottobre 2017: la “nuova” bufala diventa virale su Facebook

L’appuntamento con l’Apocalisse di quest’anno era fissato per il 23 settembre scorso, ma a quanto pare i Quattro Cavalieri devono aver avuto un impegno improvviso.

Il “numerologo” David Meade ha difatti ammesso di essersi sbagliato, ma – piuttosto che chiudersi nel silenzio – ha immediatamente sostenuto che secondo i suoi nuovi calcoli la vera data per l’inizio della fine del mondo era prevista per sabato 21 ottobre, salvo poi correggersi di nuovo e anticipare l’incontro con la distruzione globale per domenica 15 ottobre 2017.

La nuova data è stata riportata sul tabloid britannico Metro.co.uk: Meade basa le sue “profezie” su una strana interpretazione dei testi biblici, ma continua a sbagliare da anni, anche se intorno al 2010/2011 ha ottenuto ancora più successo grazie alla psicosi del 2012, poiché oltre ai suoi “studi” era presente anche la famosa teoria basata sul calendario Maya, tema centrale delle appassionanti puntate dei programmi televisivi come Voyager e Mistero di quel periodo.

Secondo quanto riportato sul tabloid inglese, stavolta Meade prende tempo: secondo il numerologo, a partire dal 15 ottobre 2017 cominceranno sette anni di terremoti, uragani e tsunami che devasteranno il Pianeta.

Tale affermazione può essere verosimile, visto che gli tsunami, gli uragani, i terremoti e tutte le catastrofi naturali sono sfortunatamente all’ordine del giorno, ma il Pianeta è ancora qui: non c’è stata nessuna Apocalisse, a meno che l’intera umanità non viva in un mondo immaginario in pieno stile Matrix.

Tuttavia, secondo Meade, ciò dovrebbe avvenire a causa di un misterioso pianeta chiamato Nibiru o Pianeta X, che si avvicinerebbe sempre di più verso la Terra. Tale teoria è stata più volte smentita dalla NASA, la quale ha recentemente affermato quanto segue: “Nibiru e altre storie sui pianeti ribelli sono una bufala di Internet: se Nibiru o il Pianeta X fossero reali e si dirigessero verso un incontro con la Terra gli astronomi l’avrebbero rintracciato almeno negli ultimi dieci anni”.

Ricordiamo che David Meade si definisce un numerologo, ergo non possiede le dovute conoscenze scientifiche che possano conferire autorità alle sue affermazioni. Nel suo curriculum non risulta alcuna laurea in geologia o in astronomia.

Tuttavia bisogna effettivamente riconoscere che almeno per questa volta Meade ha capito che sparare date random per l’Apocalisse può essere controproducente e può far perdere di credibilità: onore alla mefistofelica inventiva di affermare fatti verosimili e prendere un arco di tempo più ampio per vendere libri e inventare nuove teorie complottiste.

Ad ogni modo, il sito Centro Meteo Italiano ne ha approfittato per condividere con successo un po’ di panico sui social: solo su Facebook l’articolo è stato condiviso da oltre 1600 utenti, come potete notare dal post originale presente qui di seguito.

++ APOCALISSE VICINA? IL 15 OTTOBRE CI SARA' LA FINE DEL MONDO SECONDO LO SCIENZIATO. ECCO COSA ACCADRA' ++

Posted by Centro Meteo Italiano on Montag, 9. Oktober 2017