Al Computex MSI rinnova la propria linea di notebook dedicata ai videogiocatori

MSI

MSI gioca indubbiamente in casa al Computex 2017 in scena a Taipei e, nel folto novero di annunci e nuove proposte, non poteva di certo mancare proprio l’azienda taiwanese. Che continua a strizzare l’occhio ai videogiocatori, in ossequio all’ufficialità di nuovi notebook dalle caratteristiche interessanti e con un look aggressivo. Si parte innanzitutto da GE63VR e GE73VR, conosciuti sotto l’appellativo <<Raiden>> e pronti ad ingolosire i gamers più incalliti. MSI ha preso in prestito alcune scelte estetiche ispirate alle sports car, e in tal senso sono inequivocabili alcuni rimandi: si pensi, su tutti, alle venature a mo’ di cofano di auto da corsa, e più in generale linee spigolose e pronunciate.

I nuovi notebook da gaming si articolano rispettivamente nelle dimensioni da 15 e 17 pollici, condividendo per il resto l’intera scheda tecnica. Che, se restiamo ancorati proprio al pannello principale, vanta una frequenza di aggiornamento di 120Hz e tempo di risposta di appena 3ms. L’elemento cardine è chiaramente improntato sulla scheda grafica, di derivazione Nvidia e, nello specifico, strutturata secondo i paradigmi della GTX1070 in configurazione singola. Intatta poi la collaborazione con SteelSeries, riverberata nella tastiera Per-Key RGB che, a differenza del passato, offre adesso la possibilità di personalizzare la retroilluminazione di ogni singolo tasto. Al fine di offrire una esperienza da gaming quanto più completa e perfetta possibile, MSI ha altresì provveduto a curare il comparto audio, incastonando sui nuovi GE63VR e GE73VR gli speaker Dynaudio, cinque volte più grandi degli speaker incastonati sui tradizionali notebook e due o tre volte maggiori se rapportati ad altri notebook da gaming.

Completano infine il quadro di proposte le soluzioni Stealth, inverate appieno nell’ufficializzazione di GS63VR e GS73VR, contrassegnati dal nome in codice <<Stealth Pro>>. MSI ha lavorato molto sul lato estetico, e in tal senso sono inequivocabili due dati di non poco conto: il chassis di appena 17.7 millimetri di spessore e il peso, di poco meno di 2KG. Trattasi comunque di notebook che puntano al sodo ed alle prestazioni, ed è per questo che il produttore taiwanese ha deciso di metter in mostra un nuovo sistema di dissipazione, conosciuto come <<Cooler Boost Trinity>>, strutturato dalla presenza di 5 heatpipes aventi il compito di trasportare il calore verso nuove ventole (Whirtwind Blade) che lo espellono. I display vantano le medesime caratteristiche dei notebook riportati in apertura di articolo (frequenza di aggiornamento a 120Hz, seppur con 5 ms di tempo di risposta e tecnologia HDR), mentre sul fronte grafico spicca ancora la GPU Nvidia GTX1070. Confermatissima infine la tastiera a membrana studiata ad-hoc con SteelSeries.

Non ci resta adesso che attendere informazioni ulteriori quali prezzi e inizio di commercializzazione, non ancora svelati da MSI.