Airbnb migliora la ricerca per le persone con disabilità

Airbnb migliora la ricerca per le persone con disabilità

Airbnb ha aggiunto nuovi filtri all’interno della propria piattaforma per aiutare le persone con disabilità a trovare più facilmente le abitazioni più adatte a loro.

Con un totale di ben 21 nuovi filtri il sito adesso consente di specificare tra le ricerche la presenza di ingressi ampi, ascensori, docce e rampe adatti alle sedie a rotelle.

In precedenza gli utenti Airbnb potevano filtrare tra gli elenchi soltanto per accessibilità generica delle sedie a rotelle, non era però possibile chiedere informazioni più specifiche per l’abitazione.

La società stessa, infatti, nelle ultime ore ha spiegato attraverso il suo blog ufficiale che le precedenti preferenze non rispondevano sempre in modo adeguato alle esigenze dei singoli viaggiatori.

D’ora in poi la piattaforma monitorerà i risultati di ricerca per assicurarsi che questi siano utili e precisi, inoltre si impegna ad espandere le proprie funzioni di questo tipo in modo più approfondito per il futuro.

Nel corso degli ultimi mesi sono state numerose le segnalazioni da parte di clienti che accusano discriminazioni in base a razza, sesso, età o disabilità. Da alcune ricerche effettuate, infatti, i proprietari degli alloggi sono più propensi a rifiutare ospiti con caratteristiche diverse dalle proprie.

Grazie alle novità introdotte a breve, in teoria, il servizio dovrebbe riuscire ad aiutare gli utenti a trovare più facilmente il luogo più adatto in base alle esigenze.

FONTE: TheVerge;