Adobe Flash Player

Come anticipato qualche mese fa, Google ha preso diversi provvedimenti per Adobe Flash Player; il plug-in, infatti, non è dei più sicuri e il gigante di Mountain View ha deciso bene di tenere il proprio browser web, Google Chrome, al sicuro, limitando il supporto ai contenuti Flash.

Ora, un’altra società ha intenzione di diventare meno tollerante nei confronti del famigerato plug-in. Stiamo parlando di Microsoft che ha deciso di essere intransigente sui contenuti ritenuti non essenziali che adoperano la tecnologia fornita da Adobe Flash Player sul proprio browser web Microsoft Edge.

Adobe Flash Player

Si tratta di una decisione che ha a che vedere col prossimo futuro, infatti, Microsoft Edge si aggiornerà ben presto per mettere in pausa automaticamente i contenuti Flash ritenuti non essenziali che vengono caricati sulle pagine, il che include le animazioni e le pubblicità. D’altro canto, non c’è da temere per quanto riguarda i cosiddetti contenuti essenziali, ovvero i video ed i giochi che adottano la tecnologia di Adobe Flash Player; questi resteranno invariati e verranno caricati correttamente.

Microsoft provvederà a rilasciare l’aggiornamento per il browser Edge a partire dalla prossima build di Windows 10, la 14316, in avanti. Questa decisione ridurrà i consumi energetici ed aumenterà le prestazioni sul browser di Microsoft, il che andrà a beneficiare alcune categorie in particolare di prodotti, quali i tablet e gli ultrabook. Inoltre, Microsoft vuole stimolare gli sviluppatori web ed incentivarli a staccarsi da Adobe Flash Player e la tecnologia proprietaria, cercando di adottare standard web più aperti, come ad esempio HTML5.