Adblock Fast. Il Browser di Samsung per i suoi smartphone e tablet Android, aveva da poco ottenuto il supporto API per il blocco della pubblicità, ed erano presenti nel Play Store, molti plugin da integrare che permettevano proprio questa comoda funzione. Poco dopo però, Google ha rimosso dal market Android, Adblock Fast, uno dei più completi e scaricati plugin di blocco pubblicità, affermando che “violava delle regole e degli accordi di sviluppo del negozio”. Nessuno degli altri plugin però, sono stati eliminati dal Play Store, e quindi dopo alcune settimane, il gigante di Internet ha ufficialmente reintegrato Adblock Fast nel market Android.

Cosa è un AdBlock? E’ un plugin che permette agli utenti di impedire che siano visualizzati alcuni elementi della pagina, come le pubblicità online che spesso intasa la navigazione. AdBlock è attualmente l’estensione più popolare per Google Chrome. Secondo un articolo del The New York Times, l’estensione è stata creata l’8 dicembre 2009 (il giorno in cui a Google Chrome è stato aggiunto il supporto per le estensioni). Il supporto per Safari è stato aggiunto nel giugno 2010. Il motivo dell’esclusione di Adblock Fast è semplice da immaginare: Google guadagna la sua più grande fetta di ricavi, proprio dalle entrate degli annunci pubblicitari, e per questo motivo ha pensato di toglierlo dal proprio store e di non renderlo più disponibile. Ma questa regola era valida solo per le applicazioni che bloccano gli annunci in tutto il sistema operativo, Adblock Fast non era in violazione delle norme in quanto blocca solo la pubblicità sui siti web all’interno della rete internet delle App di Samsung. In ogni caso, è bello vedere che Google si è affrettata a rendere Adblock Fast di nuovo disponibile, ed ora è già possibile trovarla nel market ufficiale Play Store.

adblock fast

Per scaricarla, basta usare il badge sottostante, che vi indirizzerà al download.

CONDIVIDI