A tre anni dalla scomparsa di Steve Jobs (San Francisco, 24 febbraio 1955 – Palo Alto, 5 ottobre 2011) l’azienda da lui fondata non si esime dal rendergli omaggio.

Il gigante di Cupertino non rinuncia a celebrare con i dovuti onori Steve Jobs, l’uomo senza il quale oggi l’azienda non esisterebbe, invitando via email i propri dipendenti a compiere nel giorno della ricorrenza della sua scomparsa (domani 5 ottobre) un gesto che noi non solo approviamo ma al quale sicuramente ci allineiamo: dedicare del tempo a riflettere sui profondi cambiamenti e la straordinaria rivoluzione operati nel mondo della tecnologia da questo prodigioso e visionario innovatore.

Ecco il testo integrale dell’email inviata dal CEO Tim Cook allo staff Apple, in onore di Steve Jobs:

Domenica sarà il terzo anniversario della morte di Steve e sono sicuro che molti di voi penseranno a lui in quel giorno, come so che lo farò io.

Spero che vi concederete un momento per apprezzare i tanti modi in cui Steve ha reso il nostro un mondo migliore. I bambini imparano in nuovi modi grazie ai prodotti che aveva sognato. Le persone più creative al mondo li usano per comporre sinfonie, canzoni e per scrivere di tutto, dai romanzi, alla poesia, ai messaggi di testo.

Il lavoro della vita di Steve ha prodotto la tela su cui gli artisti ora creano capolavori.

La visione di Steve si estendeva ben oltre gli anni in cui ha vissuto ed i valori su cui ha costruito Apple saranno sempre con noi.

Molte delle idee e dei progetti su cui stiamo lavorando oggi sono iniziati dopo la sua morte, ma c’è la sua influenza su di loro – e su ognuno di noi – è inequivocabile.

Godetevi il vostro week-end, e grazie per aiutarci a portare nel futuro l’eredità di Steve.

Tim