A sorpresa Microsoft presenta il nuovo Surface Hub 2 da 50,5”

A sorpresa Microsoft presenta il nuovo Surface Hub 2 da 50,5”

A sorpresa, anche se forse era nell’aria nonostante la tradizionale riservatezza che notoriamente a Redmond vantano per i propri dispositivi in progettazione, Microsoft ha presentato il nuovo Surface Hub 2, l’enorme tavoletta grafica, o potremmo definirla lavagna digitale, che rinnova sia esteticamente che dal punto di vista delle features il primo Surface Hub lanciato ormai oltre due anni fa.

Che a Redmond lato hardware facciano decisamente sul serio non è una novità data la gamma di dispositivi Surface da tempo ormai diventati metro di paragone per il settore dei Tablet e dei pc convertibili, ma oggettivamente questo nuovo Hub 2 pone ancora una Microsoft al vertice quanto a design e caratteristiche tecniche.

Con un enorme display da 50,5’’ multitouch con aspect ratio 3X2 e risoluzione 4K+ caratterizzato da una linea molto elegante e da cornici molto sottili, il nuovo Surface è chiaramente un dispositivo rivolto all’uso aziendale e lavorativo nell’ambito della progettazione, della condivisione di progetti, della pianificazione e della relazione tra ambienti lavorativi differenti.

Quanto alle particolarità tecniche il nuovo Surface Hub 2 presenta più fotocamere da ben 4K di risoluzione accompagnate da microfoni e speaker in grado di ruotare e di seguire il senso di orientamento del grande display da 50,5’’ che ha la possibilità di essere posizionato in senso orizzontale e verticale a seconda delle necessità e che rende il nuovo prodotto Microsoft il compagno ideale anche per le classiche conference call aziendali.

Un’altra particolarità consiste nella possibilità di collegare fino a 4 Surface Hub in modalità ritratto o landscape con lo scopo di aumentare lo spazio lavorativo sfruttando una rotazione dinamica che permette di adattare l’orientamento del display a seconda delle esigenze.

Surface Hub 2 è possibile utilizzarlo anche in mobilità nonostante le dimensioni grazie ad un sistema di supporti scorrevoli strutturati su un carrello trasportabile e non manca la possibilità di accedere al dispositivo attraverso un sensore impronte in grado di identificare più utenti differenti per un utilizzo in modalità multiutente.

Surface Hub 2 è inoltre il primo dispositivo della gamma Surface a presentare la nuova interfaccia grafica che potrebbe esordire con il prossimo Windows One Core atteso sul tanto discusso Surface Andromeda e che prevede un riadattamento automatico dell’interfaccia del sistema a seconda della modalità di utilizzo.

L’esperienza utente che emerge dai filmati rilasciati per l’occasione da Microsoft sembra di assoluto riferimento quanto ad immediatezza e praticità e fa ben sperare per una sua buona implementazione anche su dispositivi decisamente più compatti rispetto al nuovo prodotto presentato.

Quanto alla futura disponibilità Microsoft ha dichiarato che per quest’anno il nuovo Surface Hub 2 verrà dato in prova solamente ad alcuni clienti selezionati per poi essere definitivamente lanciato sul mercato nel 2019.

Nelle prossime settimane dovrebbero essere rilasciate ulteriori informazioni tecniche mentre nulla ancora trapela per quanto riguarda il suo prezzo.