Cosa c’è di più romantico di un cielo notturno, magari completamente ricoperto di stelle e illuminato dalla luna?

Il cosmo ci regala spesso degli spettacoli mozzafiato che fanno da perfetto scenario a una serata romantica, per questo – data l’epoca dei selfie – molto spesso si è tentati di immortalare il capolavoro di Madre Natura. Tuttavia, una foto scattata tramite lo smartphone in condizioni di scarsa illuminazione non sempre ci fa ottenere l’effetto desiderato.

Ecco quindi 5 semplici suggerimenti per catturare belle immagini di notte con il proprio smartphone.

1. Uscire dalla città

Le luci ambientali dei centri urbani riescono a limitare di molto ciò che in realtà è in grado di offrire il cielo notturno. Se è possibile, bisogna cercare di allontanarsi dalle luci della città e uscire in campagna o in spiaggia per ammirare appieno le magnifiche meteore, le stelle e la luna.

2. Utilizzare un treppiede

Anche se questo può sembrare ovvio, è una parte essenziale della fotografia a bassa luminosità. Un treppiede vi aiuterà a stabilizzare la fotocamera eliminando ogni minimo movimento in modo da non ottenere immagini sfocate.

3. Utilizzare l’app giusta

Dato che non è possibile controllare la velocità degli scatti nella maggior parte degli smartphone, sono state sviluppate diverse applicazioni per simulare questo effetto sia per i dispositivi iOS sia per quelli Android. Su iOS è possibile utilizzare Slow Shutter Cam o Average Camera Pro. Per Android, Camera FV-5 Lite Night Camera sono ottime opzioni. Queste applicazioni sono in grado di scattare più fotografie in un breve lasso di tempo per ricreare l’effetto di una lunga esposizione.

4. Evitare il flash e l’HDR

Proprio perché è buio all’esterno, non significa che bisogna usare per forza il flash. Un lampo spegnerà la debole luce delle stelle ottenendo quindi solo un’immagine nera. È meglio non usare affatto il flash. Per quanto riguarda l’HDR, questa impostazione tende a rallentare la velocità della fotocamera per migliorarne le prestazioni.

5. Evitare lo zoom digitale

Spesso si è tentati di “ingrandire” le stelle apparentemente piccole tramite l’uso dello zoom, ma una volta visualizzata l’immagine su uno schermo più grande del proprio smartphone ci si accorgerà che il risultato non è quello sperato: più si ingrandisce un’immagine, più la qualità della foto diminuisce.

FONTEEyeem.com
CONDIVIDI
Articolo precedenteOUKITEL K10000 MAX i Guardiani della Galassia testano la durata della batteria
Prossimo articoloOggi 31 agosto l’asteroide Florence sfiorerà la terra: ecco come seguire l’evento in streaming