MacBook Pro

Nel suo ultimo Keynote del 2016, Apple ha chiuso con il botto un anno ricco di successi (anche se non privo di difficoltà) presentando i nuovi MacBook Pro 2016 che integrano, come ben sapete, la nuova Touch Bar. C’è tanta curiosità fra gli utenti in merito a questa nuova componente hardware che è posizionata nella parte alta della tastiera.

Apple, nel corso della presentazione, ha messo in risalto le principali operazioni che sarà possibile eseguire tramite la nuova Touch Bar con il nuovo sistema operativo macOS Sierra. Un utente, però, evidentemente non soddisfatto delle spiegazioni della società di Cupertino, ha deciso di chiedere direttamente a Craig Federighi (Responsabile della Divisione Software di Apple) come si comporterà la nuova Touch Bar quando verrà utilizzato il sistema operativo Windows.

La risposta di Craig Federighi non è tardata ad arrivare. Il dirigente della Mela morsicata ha specificato che la Touch Bar sotto il sistema operativo Windows metterà in mostra nella riga OLED i tasti funzione che sono presenti nelle tastiere “classiche”. Non è stato specificato, però, se il driver Boot Camp permetterà di accedere ad alcune funzionalità avanzate. Fra queste ricordiamo, ad esempio, la riproduzione dei brani musicali, la regolazione del volume, la regolazione della luminosità, ecc. Vedremo se in futuro ci saranno ulteriori chiarimenti provenienti dalla stessa società di Cupertino.

Via

CONDIVIDI