iPhone 8, un vetro tributo per iPhone Edge nel nuovo video concept

Il 29 giugno del 2007 è nato iPhone Edge, un prodotto che ha stravolto il mercato ed aiutato tantissimi altri produttori ad aprire gli occhi su quello che sarebbe stato il futuro della telefonia. Per l’occasione Wall Street Journal è andato ad intervistare i geni dietro questo progetto che vede ovviamente al comando l’ormai glorioso Steve Jobs che purtroppo è andato via.

Gli ex dirigenti ex dirigenti Apple Scott Forstall, Tony Fadell e Greg Christie sono stati tutti intervistati raccontando i momenti salienti dello sviluppo di iPhone Edge. Si inizia con Scott Forstall che racconta come “Un giorno Steve mi prese e mi disse che doveva mostrarmi una cosa. Ci recammo all’interno di una stanza segreta del campus e mi mostrò un tavolo dove veniva proiettata la schermata di un Mac. Questa poteva essere utilizzata semplicemente con le mani toccando ciò che ci interessata. Era quindi questa la soluzione al nostro progetto”. Visti i grandissimi successi di iPod l’azienda stava infatti pensando già da un po’ di realizzare una nuova versione con funzioni telefoniche. La domanda era: quanto sarebbe durata la scia di successo di iPod?

ipod touchC’era quindi bisogno di cacciare un’idea geniale e farlo alla svelta. Nel corso del tempo vennero proposte diverse interfacce e soluzioni del primissimo iPhone, alcune anche dotate di tastiere fisiche, a Steve Jobs non ne piaceva nemmeno una. Sempre Scott Forstall racconta come “All’improvviso Steve ci diede un ultimatum. Avevamo due settimane per proporre un qualcosa di buono altrimenti il progetto sarebbe passato ad un’altra squadra. Ci siamo subito messi al lavoro ed in 2 settimane lavorammo 168 ore a settimana, fu straziante, ma finalmente arrivammo alla soluzione finale, era bellissima, fenomenale!”.

iPhone (Edge, 2G o semplicemente iPhone)

Una volta arrivati al risultato si passò alla presentazione vera e propria da mostrare quindi al “Boss”, lui, racconta Forstall, stette in silenzio tutto il tempo senza dir nulla. Alla fine chiese di rivedere tutta la presentazione. Rimase completamente colpito dal risultato. Un racconto che emoziona e ci fa tornare 10 anni più giovani. Personalmente per esempio non potrei mai dimenticare la presentazione del primo grandioso iPhone, siamo certi nemmeno voi.