Home » News » Whatsapp respinse un’offerta di Google da 10 Miliardi di $
WhatsApp-facebook

Whatsapp respinse un’offerta di Google da 10 Miliardi di $



Ora che WhatsApp ha accettato di essere acquistata da Facebook per la sconcertante cifra di 19 miliardi di dollari, è il momento di analizzare la cosa a mente fredda e cercare di trarre qualche conclusione.

A quanto pare, prima che tutto accadesse, Google aveva messo gli occhi da tempo sulla famosa applicazione di messaggistica ed aveva offerto per il suo acquisto la cifra di 10 miliardi di dollari; offerta che fu rifiutata sia perché ritenuta troppo bassa sia perché Google non offriva un posto al suo interno al CEO Jan Koum.

La domanda è: Facebook ha pagato più del dovuto? Pensate che si era detto che Facebook aveva strapagato Instagram quando sborsò 1 miliardo di dollari in contanti più le azioni e, poiché la maggior parte di tale acquisizione è avvenuta con le azioni Facebook in calo (in quel momento), il prezzo effettivo era divenuto di circa 750 milioni di dollari.

Visto che la stragrande maggioranza della cifra offerta per Whatsapp è composta da azioni,  esiste la possibilità che cali anche il valore della nuova trattativa prima ancora che venga conclusa. Già da questa mattina, con il calare delle quote di Facebook del 2%, essa è scesa di circa 300 milioni di dollari.

Secondo alcuni analisti di Wall Street Facebook in realtà ha fatto un ottimo affare. Considerate che le azioni di Facebook sono valutate a 144 dollari per utente e che il sito di social network ha pagato circa 42 dollari per ogni utente WhatsApp (450 milioni di utenti). Grazie alla sorprendente capacità della borsa di moltiplicare il denaro, la trattativa apporterà enormi vantaggi al celebre sito del giovane Zuckerberg: Whatsapp registra infatti mensilmente la media di 450 milioni di visitatori e, non appena questi diverranno visitatori di Facebook (ad accordo concluso), Wall Street darà loro la stessa valutazione che ora riserva agli attuali membri di Facebook. Ciò significa che teoricamente 450 milioni di utenti WhatsApp aumenteranno il loro valore di 102 dollari ciascuno, generando 45 miliardi di dollari di valutazione supplementare per Facebook e quindi, ribadiamo, un guadagno di circa 45 miliardi di dollari.

Naturalmente nella vita reale non funziona così, ma nel mondo di Wall Street è esattamente come si muove il mercato delle Fusioni & Acquisizioni.

Alla fine Facebook e Whatsapp riusciranno a concludere con successo la fusione, e Facebook dovrà rimboccarsi le maniche e mettersi seriamente all’opera per dimostrare che la trattativa è valsa ogni singolo “penny” sborsato.