Home » News » Split: il lettore MP3 invisibile, integrato negli auricolari
Split

Split: il lettore MP3 invisibile, integrato negli auricolari



Split è il primo lettore MP3 invisibile, diverso da qualsiasi altro player visto fino a oggi: il progetto per costruirlo è stato presentato su Kickstarter, l’ormai celebre portale di crowd funding per finanziare progetti creativi. Split non ha fili e nemmeno uno chassis principale per conservare la musica e ospitare la batteria: indossato è invisibile perché tutta l’elettronica necessaria al suo funzionamento è integrata all’interno di due piccolissimi auricolari in-ear.
Nei due auricolari sono integrati anche dei magneti che permettono di attaccare e staccare i due elementi (da qui probabilmente, il nome “Split”). Quando i due diffusori sono disgiunti, il player si avvia automaticamente. All’interno di uno degli auricolari è presente un chip di memoria sul quale è possibile memorizzare i brani; non servono cavi e la durata della batteria è garantita per 24 ore.

Non ci sono nemmeno bottoni da premere: un leggero colpetto su uno dei diffusori permette di passare al brano successivo, un doppio tocco permette di regolare il volume (alto, medio, basso). Un tap sul diffusore destro permette di bloccare le impostazioni. Non ci sono uscite o porte di collegamento tradizionali: per la ricarica e il trasferimento dei brani è necessario usare uno speciale cavo USB. La tecnologia wireless usata non è il Bluetooth, ma due oscillatori di alta precisione al cristallo (uno per ciascun diffusore) controllati da un software dedicato e integrato in grado di far riprodurre la musica campionata parallelamente sui due diffusori.

 

Per costruzione, commercializzazione e così via i progettisti hanno calcolato di aver bisogno di raccogliere fondi pari a 435.000 dollari. Mancano 28 giorni all’obiettivo e nel momento in cui scriviamo l’idea ha già raccolto proventi per quasi 20.000 dollari. Split sarà compatibile con Mac e PC e disponibile in quattro colori. Il prezzo finale previsto si dovrebbe aggirare sui 150 dollari.

 

 

Via