Home » Smartphone » Sony Xperia Z – Nuovo aggiornamento e problemi alla modalità “Stamina” !
Sony-Xperia-Z-vari colori

Sony Xperia Z – Nuovo aggiornamento e problemi alla modalità “Stamina” !



In questi giorni è iniziato anche in Italia il roll out del nuovo aggiornamento 10.1A.1.434 da parte di Sony per il nuovo top di gamma Xperia Z. L’aggiornamento porta piccoli fix ma anche un problema alla modalità “Stamina” per il risparmio energetico, che non risulta più così parsimoniosa!

xperiazupgrade

L’aggiornamento 10.1A.1.434 per Sony Xperia Z è disponibile sia via OTA che tramite il software PC Companion , pesa circa 10 MB, e porta ad un miglioramento della gestione del Led di notifica e della fotocamera oltre a varie ottimizzazioni e alla risoluzione di alcuni bug presenti sulle precedenti versioni, mentre Sony non ha dichiarato nulla riguardo all’implementazione in questo aggiornamento di un fix per il problema delle morti improvvise dell’Xperia Z segnalate da alcuni utenti in tutto il mondo.

Purtroppo questo nuovo aggiornamento, come sta accadendo sempre più spesso con i nuovi firmware di tutti i produttori di device, porta con se anche un nuovo problema al sistema di risparmio energetico chiamato “Modalità Stamina” (Stamina Mode) implementato nel device .

La “Modalità Stamina”  è come detto un sistema di risparmio energetico intelligente che scollega la connessione dati del device quando questi è in stand by ma che a differenza delle varie applicazioni disponibili nel Google Play permette di creare una “White List”  di applicazioni escluse dalla disattivazione e che funzioneranno sempre. Questo sistema dovrebbe permettere una drastica riduzione dei consumi pur consentendo alle applicazioni più importanti di rimanere collegate online.

xperiazupgradestamina

E proprio qui con il nuovo aggiornamento 10.1A.1.434 nasce il problema, infatti molti utenti hanno riscontrato che a differenza delle vecchie versioni del firmware, attivando la “modalità Stamina”  viene indicato un aumento della durata della batteria di poche ore, cosa sicuramente anomala e che fa capire che c’è qualcosa che non quadra.

Non ci resta che attendere quindi dichiarazioni a riguardo da parte da Sony ma soprattutto un fix che risolva questo problema preferibilmente senza portarne altri!