Home » News » Microsoft rende Xbox Music disponibile su Android, iOS e web

Microsoft rende Xbox Music disponibile su Android, iOS e web



Il celebre servizio Xbox Music di streaming musicale targato Microsoft è ora disponibile via Web e per gli utenti Android. La notizia era nell’aria, dopo aver messo online oltre 30 milioni di brani, Microsoft ora rende possibile l’accesso sia via Web che per i possessori di dispositivi Android; quindi non più solamente per possessori di Windows Phone, Windows 8 o Xbox. Attualmente lo streaming gratuito è accompagnato da messaggi pubblicitari. Gli utenti Windows 8 e Windows RT usufruiranno per sei mesi di contenuti senza limiti di tempo, successivamente non è consentito andare oltre le 10 ore al mese. Sarà presente anche una versione senza pubblicità in abbonamento ovviamente ad un costo di circa 10 euro al mese con i primi 30 giorni gratuiti per i possessori di dispositivi mobile. Di seguito un riepilogo dei servizi:

  • Streaming gratuito della musica su Windows 8 e Windows RT (10 ore/mese dopo 6 mesi);
  • Xbox Music Pass: accesso illimitato a brani e video musicali con tablet, PC, smartphone e Xbox 360 a soli 9,99 euro al mese;
  • Xbox Music Store: negozio virtuale di MP3 che permette di acquistare una singola traccia o l’intero album tramite tablet con Windows 8 o Windows RT, PC o Windows Phone 8;
  • Smart DJ: una nuova forma di stazione radio, che consente di personalizzare la collezione musicale, scoprire nuovi brani e creare playlist attraverso il lancio istantaneo di una compilation basata sugli artisti preferiti.

La mossa di Microsoft si aggiunge quindi all’acquisizione di Nokia , questo per far capire che vuole a tutti i costi recuperare il terreno perso fin ora con i concorrenti iOS e Android inoltre promette ulteriori novità per iOS e Android fin dai prossimi mesi. Con l’arrivo sul mercato della Xbox One ci saranno nuove opportunità in ambito di contenuti e tramite Windows 8.1 si potrà “esplorare” la musica online creando delle playlist in pochi click attraverso la navigazione online tra i contenuti e i siti Web degli artisti: una funzione che potrebbe aggiungere del valore al sistema operativo ed al tempo stesso creare una importante sinergia attorno al servizio.

Tra le novità prosettate in futuro ci sarà anche un “cloud locker” in stile Google o Apple  grazie al quale si potrà portare sul servizio anche la musica già posseduta, il tutto tramite una semplice scansione dei file in dote sul pc: a quel punto ogni distanza dalla concorrenza dovrebbe essere colmata e Xbox Music comincerà a far sentire la propria voce. Concorrenza che ricordiamo è attualmente rappresentata dalla svedese Spotify e dalla francese Deezer.  Apple è impegnata nel lancio di iTunes Radio, una radio personalizzata che si ispira maggiormente al modello introdotto da Pandora ed è per ora presente solo negli Usa. E a differenza di Microsoft non sembra avere intenzione di coinvolgere chi non ha sposato la filosofia della Mela. Anche Google si è mossa, anch’essa solo negli Stati Uniti, in questa direzione con Play Music All Access, per cui non è però prevista una versione gratuita. Completano la lista di offerte sostanzialmente analoghe Napster e Amazon Mp3.

In definitiva questa mossa dimostra come Microsoft voglia confermare di rimaere attiva sul fronte di dispositivi e servizi e non solo su settore del software. Che la “guerra” abbia inizio….

 

[app]com.microsoft.xboxmusic&referrer=utm_source%3Dandroidcentral%26utm_medium%3Dblog%26utm_campaign%3Dbloglink[/app]